Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Buscopan – La settimana in pillole (I): 20 – 27 maggio 2017. Da “Sheldon Cooper dopo la decima serie” al “Filosofo e leader politico Francesco”.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

Rina Brundu

buscopan_supposteThe Big Bang Theory – Niente spoilers, d’accordo, sennò s’incazzano quelli delle pubblicità Sky, ma la fine della decima serie di questa stratosferica serie tv che ha già portato ai suoi produttori un miliardo di dollari di “revenue”, va visto, specie dagli aficionados dell’immortale e unico Sheldon Cooper. CBS Entertainment e Warner Bros hanno finalmente firmato l’accordo per estendere la programmazione di altri due anni e per lo spin-off Young Sheldon. Su quest’ultima iniziativa ho però le mie riserve, dubito molto che un qualsiasi altro attore, seppure il character da impersonare sia così straordinario, riuscirà a superare l’exploit di Jim Parsons. Giusto invece che anche Melissa Rauch (Bernadette) e Mayim Bialik (Amy) comincino ad essere trattate come gli altri attori principali anche in termini economici, del resto la produzione può permetterselo, no?

Melania Trump – Straordinaria con il capo senza velo in Arabia Saudita e in abito nero con papa Francesco, dove il velo lo portava, per scelta e rispetto. Straordinaria quando ha “negato” per ben due volte la mano al marito in quasi-mondovisione. Si dice che abbia un IQ molto alto e lo dimostra ogni giorno che passa. In un mondo giusto e probo, non governato dagli whims politically-correct della becera America liberal, sarebbe stata salutata come la nuova Jackie Kennedy. In realtà Melania è più bella e sicuramente più smart di Jackie, senza contare che avere un marito come Trump potrebbe pure portarla presto verso la beatificazione (in vita!).

Renzusconi – Si tratta di un serpentone viscido e terribile che, non l’avresti mai detto, ti porta finanche a temere per la salute dell’anziano ex-Cavaliere. Si mormora che ad Arcore stiano acquistando ettolitri di siero in caso di visita del duce: ma come si fa, dottor Silvio (dottore lo sarà ancora, no? Del resto in Italia lo sono tutti, con esclusione della Fedeli, Poletti e Lorenzin), a passare dalla bella nipote di Mubarak al figlio così e così del Geppetto di Medjugorie? Rob de mat!

Flavio Insinna – Non guardo “Striscia la notizia” da anni (anche se Ficarra e Picone sono bravi). Non mi piace la predisposizione di questo obsoleto programma d’antan a farsi forte con i deboli e debole con i forti (fermo restando che Ricci è sempre in tempo per lanciare una inchiesta mediatica a tutto campo sul famigerato Caso Consip e a quel punto mi ricrederò! Se l’ha già fatto invece chiedo venia e prometto di scudisciarmi venti volte questa sera proprio come il Silas danbrowniano, a schiena nuda) e ho ancora in mente il loro disdicevole stalking mediatico contro quel ragazzo reo di avere fatto qualche cazzata durante un ridicolo programma chiamato Masterchef o similare: se i peccati del mondo fossero tutti li ci metterei la firma subito! Vero è che non ho mai amato neppure Flavio Insinna, o per dirla renzisticamente: Insinna, chi? Quello che beve acqua blu tra una sfuriata maleducata, insofferente, da laurenceolivierdenoartri e l’altra? Boh: Italians!!

Fratelli di Crozza – Ieri purtroppo ha chiuso i battenti di stagione. Propongo il Nobel per Maurizio Crozza per una imitazione di Rampini, Botteri, Mannoni, spettacolare! Mai prima di questo programma tutta la pochezza d’intelletto di una sinistra di plastica era stata sputtanata sullo schermo con questa forza, con questa qualità, con una onestà di approccio mediatico che nella sua bellezza estetica e di linguaggio mette i brividi addosso. Da applauso scrosciante!

Rai – Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!

Talk politici – Inguardabili! Parlo di quelli de La7, si intende. Quelli di mamma RAI li ho sepolti da tempo e non amo discuterne per non rivangare tanto dolore!

Lilli Gruber – Ah, se solo potesse e non facesse giornalisticamente brutto!: un altarino a renzuccio suo lo metterebbe proprio al centro del tavolino, candeline accese incluse. Sic!

Aforisma – Oggi sponsorizzo questo anche se Jean Cocteau, l’autore, non è la mia testa cogitante preferita: “Sin dal giorno della mia nascita, la mia morte ha iniziato il suo cammino. Sta camminando verso di me, senza fretta”.

Il filosofo e leader politico Francesco – L’adoro! L’adoro al punto che, a dispetto del ridicolo epistolario con Eugenio Scalfari, gli attribuisco il titolo di filosofo hic et nunc! Del resto filosofia è anche sofferenza e durante la visita dell’ultimo ospite internazionale quella gli si leggeva chiara sul volto (per certi versi sembravo io durante quei due o tre secondi in cui debbo sorbirmi Renzi in tv perché il telecomando non si trova manco a pagarlo oro!). Ma è lo statista Francesco che davvero ti fa incazzare, nel senso di crepare di invidia: possibile che uno così non si riesca a portarlo a Palazzo Chigi?! Ah, Cardinal Bertone dalla veranda con vista del suo attico, proprio tutte le fortune!

Rina Brundu Fecit

Advertisements

info@ipaziabooks.com

3 Comments on Buscopan – La settimana in pillole (I): 20 – 27 maggio 2017. Da “Sheldon Cooper dopo la decima serie” al “Filosofo e leader politico Francesco”.

  1. Letto, approvato e sottoscritto, scriverebbe un notaio dopo aver letto il tuo Buscopan!! Mai divertita tanto!

    Like

  2. Grazie Danila, anche per l’idea di renderli più divertenti. In realtà hai visto giusto e d’ora in poi consegnerò i miei pensieri e le opinioni sull’attualità a questa rubrica settimanale soltanto… L’estremo tentativo di non abbandonare completamente il sito e ad un tempo di tornare alla scrittura e dedicarmi a tutti gli impegni. Chissà, magari si riesce… altrimenti vi guardo da su! Ciao.

    Like

  3. Ma certo che ci riesci, come ci sei riuscita sempre!!!full speed ahead!

    Like

Comments are closed.

%d bloggers like this: