Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Boiate (mediatiche) del millennio (24) – Del direttore d’orchestra e di Babbo Natale, o di come prendere per il… pardon, all’amo il “giornalismo” di bocca buona.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

 

La “volontà di potenza” renzista più che una degna pulsione infinita verso il rinnovamento, pare una sub-categoria delle filosofie motivazionali new-age in virtù delle quali se “thoughts become things” (i pensieri diventano cose) perché le parole non possono diventare fatti? Detto altrimenti, sembrerebbe che sia perfetta convinzione della corte renzista e di Matteo Renzi in particolare, che basti affermare l’essenza della realtà (pardon, di una data realtà, quella di cui sono convinti e di cui intendono convincere il popolo italiano) per definire quest’ultima. Da qui a venirne fuori con le anelanti e usate dichiarazioni che hanno costellato questi ultimi 30 mesi di laissez-faire politico, economico, amministrativo, il passo è breve: “Il Jobs Act è stato un successo”, “L’Expo è stato un successo”, “La Riforma costituzionale cambierà l’Italia”, “L’Italia è ripartita”… e in ultimo proprio l’odierno “Abbiamo dimostrato di non essere il problema”.

(Dal “Diario dai giorni del golpe bianco” di Rina Brundu, prossimamente).

babbonataleQuando leggi boiate come queste (riprese, debbo purtroppo dire, anche dal giornale di Marco Travaglio che, in formato blog, si straccia le vesti in piazza sulla pseudo-questione), capisci sul serio perché il nostro Paese è ridotto così male da un punto di vista mediatico.

Di fatto, lungi dal vedere la motivazione del licenziamento nel supposto cazzeggio su Babbo Natale, quel direttore sarà stato più probabilmente licenziato per sua altra colpa o perché sta sulle palle a qualcuno. In entrambi i casi, due situazioni di cui non andare troppo fieri e due situazioni che meriterebbero ben altra attenzione da parte della Stampa nell’Italia del collasso sociale più grave di sempre: altro che dare le colpe a Babbo Natale!

E, soprattutto, nel caso il direttore fosse davvero colpevole del reato che gli viene attribuito, MINISTRO DELL’ISTRUZIONE, SUBITO! Sic!

Firmato

La renna Rudolph (i.e. disponibile anche per eventuali sostituzioni in Redazione, tanto peggio di così non si potrebbe fare!).

Advertisements

info@ipaziabooks.com

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: