Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Sulla chiusura di OKNOtizie: colpa della crociata censoria della Boldrini? Ma perché non usare il servizio SEGNALO di Virgilio?

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

ok-notizieIntendiamoci, ho sempre pensato che un sito debba essere in grado di vivere grazie a ciò che “produce”, grazie a ciò che “pubblica”, proprio come una qualsiasi altra azienda sana. Anche per questo motivo già molti mesi fa avevo rimosso da Rosebud i link a tutti gli aggregatori di notizie, specie a quegli italiani: li consideravo inutili, quando non scaltri trucchi per reindirizzare il traffico in luoghi virtuali che evidentemente volevano vivere del lavoro altrui, e non me ne sono mai pentita.

L’unico che avevo salvato era l’aggregatore di notizie OKNotizie di Virgilio, proprio perché lo ritenevo l’unico serio in un mare-magnum di attività digitali decisamente censurabili. La penso così ancora oggi e quindi mi dispiace leggere che questo particolare aggregatore chiuderà i battenti il prossimo 31 gennaio. Peccato! Peccato perché quando muore una valida voce capace di veicolare le tante opinioni dei tempi digitali perdono tutti. La mia speranza è che questa chiusura non abbia nulla a che fare con la recente crociata censoria del nostro Presidente della Camera, l’onorevole Laura Boldrini, peraltro già avezza alla censura, per tutte basti ricordare l’incredibile campagna tesa a cancellare la scritta Dux dall’obelisco di Mussolini, per la serie ricostruiamo la Grande Storia secondo il nostro sentire. Sic!

Che poi anche l’ultima avventura boldriniana contro le “fake news” per certi versi sembra risentire di quella che evidentemente è una necessità per questa signora: ovvero un’esigenza di raccontare i tempi che viviamo da date prospettive solamente, di addomesticarli alle necessità politiche e informazionali del momento. Si fa anche fatica a credere che menti raziocinanti, che hanno tra le altre cose anche responsabilità istituzionali, passino il loro tempo cullandosi in simili cogitazioni. Da un lato infatti offende la presunzione evidente di non voler concedere agli altri, all’internauta comune, la capacità di discernere su quali siano le vere notizie e quali siano quelle fake, dall’altro impressiona appunto la determinazione a voler modellare il sentire dei tempi, a proporlo secondo una prospettiva di visione formalizzata, omologata, distante anni luce dalla realtà ad angolatura multipla che implica la Rete.

Detto questo, il punto resta che OKNOtizie sta per chiudere. E allora prima di tutto diciamo grazie per l’ospitalità negli anni, per le decine di migliaia (centinaia di migliaia?) di visite ricevute, per tutto il resto. E poi ricordo che chi volesse continuare a leggere i post – specie quelli di politica – di Rosebud può farlo aggiungendo l’URL di questo sito (https://rinabrundu.com/) ai preferiti.

Dulcis in fundo una proposta: anziché muovere verso le opzioni di pubblicazione alternativa che la redazione di OK Notizie sta proponendo in questi giorni, e che mi paiono troppo macchinose rispetto alla vecchia modalità molto veloce ed efficiente, perché non utilizzare il datato servizio SEGNALO di Virgilio (http://segnalo.virgilio.it/)? Al momento è in balìa a post di spam, ma alcuni giorni fa io l’ho testato e sembrerebbe utilizzabile. Anzi, per quanto mi riguarda comincerò ad utilizzarlo proprio da questo post in poi, sperando che altri blogger mi seguano. Ma grazie, comunque.

Rina Brundu

Advertisements