Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Rai – Il disastro nel disastro (21) – Penosi! E un dubbio arcano: ma il Giletti contra Virginia Raggi ha già parlato del caso assenteistico Alessandra Moretti? (breve)

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

Vi è una possibilità di dirigere l'evoluzione psichica degli uomini in modo che diventino capaci di resistere alle psicosi dell'odio e della distruzione? Non penso qui affatto solo alle cosiddette masse incolte. L'esperienza prova che piuttosto la cosiddetta "intellighenzia" cede per prima a queste rovinose suggestioni collettive, poiché l'intellettuale non ha contatto diretto con la rozza realtà, ma la vive attraverso la sua forma riassuntiva più facile, quella della pagina stampata.
(Albert Einstein)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

Si è tolto dai coglioni, si pensava, solo dopo si è capito che si trattava di impossibilità metonimica: difficile dire dove finiva l'uno e dove iniziavano gli altri! (Rina Brundu)

Rina Brundu

moretti“Un viaggio che apre gli occhi sul mondo”, così sarebbe stato descritto sui social, dalla stessa Alessandra Moretti, il suo ultimo viaggio in India. Una cosa bellissima, finanche commovente, salvo il fatto che l’allora capogruppo dei consiglieri regionali veneti del PD, in quelle stesse ore di didattica vacanza, avrebbe mandato un messaggio ai colleghi impegnati in assemblea, scrivendo: “Sono malata”.  Urka! Possibile? Una così entusiasta supporter del renzismo del-fare, di lotta di governo? La notizia però dovrebbe essere confermata perché da quella notizia in poi, la Moretti avrebbe deciso di rimettere il suo mandato di capogruppo allo scopo di “non esporre i colleghi a strumentalizzazioni”. Insomma, non perché era il minimo da farsi, ma per opportunità politica: chapeau!

Ma passiamo oltre per il momento. Come ho scritto in altre occasioni, sono ormai rarissime le volte in cui mi fermo sui canali di quel servizio pubblico televisivo nostrano ancora in balìa dei servi renzisti che fanno e disfano a loro piacimento. Se mi accade, per un qualche invincibile moto di rivolta dello spirito, non riesco a resistere più di cinque minuti. E non più di cinque minuti ho resistito anche quest’oggi quando, incautamente, mi sono sintonizzata su Rai1, proprio mentre andava in onda il programma di approfondimento similpolitico  L’Arena, condotto dall’epico Massimo Giletti.

Insomma, com’é come non é, me lo sono ritrovato pure questo pomeriggio a fare le pulci al malaffare italiano e a pungolare i politici degni, secondo lui, di tale “pungolatura”. Nello specifico ho visto la parte finale di un “pregnante” (vista la disastrosa situazione che ha lasciato il renzismo in Italia) servizio sulla famosa casa di Montecarlo appartenuta al cognato di Gianfranco Fini e poi la solita filippica anti-Virginia Raggi promossa da una qualche ambasciatrice del gilettismo a-tutti-i-costi (nel senso che il vero giornalismo può farne tranquillamente a meno), di cui francamente non saprei dire né il nome né il cognome neppure se mi portassero a Guantanamo per farmi parlare.

Fermo restando che la dignità politica mostrata da Gianfranco Fini durante la sua lunga carriera, anche sfortunata per molti versi, i politici che sembrerebbero stare più a cuore a questo audace conduttore della Rai peggiore di sempre, se la sognano, un dubbio arcano (e in dato modo birichino), mi ha subito colto durante ognuno dei 300 secondi di attenzione che ho dedicato alla trasmissione: ma Giletti, già compagno dell’anima dell’ex capogruppo dei consiglieri regionali veneti del PD, ha già parlato del caso assenteistico Moretti o quest’argomento sarà trattato durante la prossima puntata del programma?! No, perché nel caso non vorrei perdermelo e corro subito a comprare popcorn e patatine! Già prevedo pure il rutto libero.

Sic! Penosi!

Rina Brundu

sala-raggi-fatto

Advertisements

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Lo disse… Diogene il Cinico

(ad Alessandro che gli chiedeva cosa potesse fare per lui) “Sì, stai un po’ fuori dal mio sole”

Lo disse… Joseph Pulitzer

Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce.

Ipazia Books 2017

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: