Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (327) – Onore e gloria all’eroe del fronte del NO: il guru JIM MESSINA. La mission del Gruppo Messina (tradotta da un pessimo inglese) e buone notizie per Renzi: può richiedere indietro i suoi 4oo-500 mila euro!

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

 

La “volontà di potenza” renzista più che una degna pulsione infinita verso il rinnovamento, pare una sub-categoria delle filosofie motivazionali new-age in virtù delle quali se “thoughts become things” (i pensieri diventano cose) perché le parole non possono diventare fatti? Detto altrimenti, sembrerebbe che sia perfetta convinzione della corte renzista e di Matteo Renzi in particolare, che basti affermare l’essenza della realtà (pardon, di una data realtà, quella di cui sono convinti e di cui intendono convincere il popolo italiano) per definire quest’ultima. Da qui a venirne fuori con le anelanti e usate dichiarazioni che hanno costellato questi ultimi 30 mesi di laissez-faire politico, economico, amministrativo, il passo è breve: “Il Jobs Act è stato un successo”, “L’Expo è stato un successo”, “La Riforma costituzionale cambierà l’Italia”, “L’Italia è ripartita”… e in ultimo proprio l’odierno “Abbiamo dimostrato di non essere il problema”.

(Dal “Diario dai giorni del golpe bianco” di Rina Brundu, prossimamente).

jim-messina

messinamission

La mission del Gruppo Messina tradotta qui di seguito….

Il Gruppo Messina offre consiglio alle società e alle campagne politiche che vogliono costruire movimenti, servizi, e prodotti che hanno successo grazie al loro essere precise nel dato, digitalmente coscienti e focalizzate sulla società.

Il Gruppo Messina, fondato da Jim Messina, manager di Obama per la campagna presidenziale americana del 2012, e guidato da strategisti d’esperienza, è una società di consulenza a tempo pieno che lavora con società private, pubbliche e operanti nel sociale per raggiungere obiettivi strategici. Noi utilizziamo la nostra professionalità acquisita in decadi di campagne vincenti che hanno permesso di far passare articoli legislativi storici, per assistere i nostri clienti nel risolvere situazioni critiche e nel generare soluzioni ad-hoc per le loro sfide. Usando filosofie basate sulla precisione del dato, ci riteniamo responsabili per metriche di rendimento in tempo reale e per una costante ottimizzazione dei nostri servizi.

(PS Con tutto il rispetto e molto sommessamente faccio notare a questi esperti che l’inglese utilizzato per definire questa mission di business fa schifo e farebbe rivoltare Shakespeare nella tomba, ma cui prodest? Ne deriva che il pezzo è loosely translated… liberamente tradotto in italiano. Uno tra questi elementi opinabili è il disastroso utilizzo di dinamiche grammaticali liberate e assolutamente ridicole come in questa frase “We utilize our expertise in over decades of winning campaigns and passing historic pieces of legislation to assist clients in addressing critical issues and generating custom solutions to your challenges.” Veramente patetico nella sua concisione ricercata a tutti i costi; e che non usino la scusa dell’inglese veloce e mediatico perché sarebbe ancor più patetico vista la tipologia di business che hanno! Però buone notizie per il Renzi che ha affidato la sua campagna “BASTA UN SI” a costoro… se si sentono così responsabili, che adesso restituiscano la caparra, subito!).

Rina Brundu

Il team che ha lavorato per Renzi… Clicca sull’immagine per arrivare sul sito

Advertisements

info@ipaziabooks.com

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: