Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (303) – Che brutto il Matteo Renzi visto da Fazio! E sulla mezz’ora in solitudine senza contraddittorio in un programma di intrattenimento RAI.

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

La libertà intellettuale è una tradizione profondamente radicata, senza la quale è improbabile che esisterebbe la nostra cultura specificatamente occidentale. È una tradizione alla quale molti dei nostri intellettuali stanno visibilmente voltando le spalle.
(George Orwell)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

Non dico che per rinnovare la fiducia al renzismo occorra essere ad un tempo rincoglioniti e coglioni, però aiuta! (Rina Brundu)

Rina Brundu

cat-reading-book-animation-2Questa volta confesso di essere rimasta senza parole! Non riesco a trovare termini adeguati per esprimere il mio sdegno, l’offesa della mia anima, il disgusto contro me stessa per avere pagato un canone che serve solo a sovvenzionare un’azienda che è fondamentalmente la voce di questo signore che sta a palazzo Chigi da tre anni senza mai essere stato eletto dal popolo. L’unica mia speranza è che l’eco fastidiosa, infinita, del sermone fatto quest’oggi dal pulpito di Rai 3 da Matteo Renzi in quel “Che tempo che fa” di un Fabio Fazio non adatto ad ospitare questo tipo di personaggi, abbia lo stesso effetto che ha avuto su di me, sui tanti.

Dovessi raccontare il Matteo Renzi che ho visto io questa sera lo descriverei infatti come la rappresentazione plasstica della peggior politica scaltra, senza contenuti, senza significato che ha prodotto la società yuppie anni 80 quando sparata digitalmente urbi et orbi dalla nuova rivoluzione informatica. Il “vuoto” cosmico che nascondeva la litania logorroica, senza contradditorio, ti arrivava in faccia con la forza di uno sputo freddo di risciaquo di un water otturato.

Così brutto è apparso il Matteo Renzi di oggi che in realtà a questo punto mi prende un solo dubbio: ma esistono ancora persone che si fanno imbambolare da simili discorsi? E chi sono? Dove stanno? A mio avviso non è possibile, non è possibile che esistano ancora fans di questi piazzisti-imbonitori, men che meno tra le casalinghe di Voghera che di norma un dato acume ce l’hanno. Diceva John Maxwell: “Chi pensa di guidare gli altri e non ha nessuno che lo segue sta solo facendo una passeggiata”, ecco, tutto ciò che si può dire dello story-telling renzistico via etere odierno è forse proprio questo: che il ducetto stasera ha fatto una passeggiata, ma che purtroppo gliel’abbiamo pagata noi!

E che dire del “severo” commento di contorno della Littizzetto al termine di questo incredibile incontro “al vertice”? Sì, sto parlando proprio di quella stessa Littizzetto che solo due settimane fa si impelagò in un altro sermone contro-Raggi, nella stessa location televisiva. Be’ ne è venuta fuori dicendo che Renzi era stato “fortunato” a poter pranzare alla Casa Bianca con Obama: che tempra critica e satirica! Però a ben pensarci la Littizzetto ha ragione: Renzi è stato fortunato… siamo noi invece i coglioni, quelli a cui, per dirla con lo stesso Premier, “il futuro fa paura”. Peggio: ci terrorizza, basta infatti che ci fermiamo a pensare in che mani siamo politicamente e mediaticamente!

E magari adesso si rompono pure le tubature del suddetto water…. Sic.

Rina Brundu

Advertisements

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Lo disse… Diogene il Cinico

(ad Alessandro che gli chiedeva cosa potesse fare per lui) “Sì, stai un po’ fuori dal mio sole”

Lo disse… Joseph Pulitzer

Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce.

Ipazia Books 2017

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: