Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

The Big Bang Theory: didattica filosofica tra Leibniz e Aristotele – E sullo straordinario stratagemma dialettico di Amy per tenersi come compagno di appartamento il fidanzato Sheldon Cooper.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

deliberations_of_congress

Un cartello del 900 mostrante il Congresso degli Stati Uniti come l’asino di Buridano indeciso se scegliere il Canale di Panama o quello del Nicaragua

Non si può che meravigliare per la straordinaria carica informativa, creativa, divertente, che Chuck Lorre e Bill Prady continuano a mettere dentro gli “script” di The Big Bang Theory, la situation-comedy americana dedicata ad un gruppo di nerd, che, dopo dieci anni di programmazione, continua a essere la preferita dal pubblico di età compresa tra i 18 e i 45 anni. Ma a mio avviso è la carica-didattica-sostanziale di queste sceneggiature il vero in-più che le contraddistingue, e le fa diventare “gist” di un programma che dovrebbe essere insegnato anche nelle scuole: sia come strumento per imparare l’inglese moderno sia come strumento per portare i piccoli sulla via delle hard-sciences, come direbbe lo stesso Sheldon Cooper, divertendosi. Qui di seguito pubblico uno stralcio proprio dallo script dell’ultimo episodio andato in onda: “The Veracity Elasticity” (Episodio 7, Serie 10). Senza fare troppi “spoilers” verso un pubblico italiano che magari non ha ancora visto le ultime puntate, dico solo che Sheldon è indeciso se continuare la sua coabitazione con Amy la fidanzata. Ad un certo punto si ritrova solo nel corridoio che divide il suo vecchio appartamento da quello dove abita con Amy e non sa dove andare, è indeciso. Amy lo trova lì quando ritorna dal fare la spesa.

(NB La traduzione italiana è la mia ed è libera come al solito per rendere la significazione. Sotto lo script originale).

Enjoy!

Rina Brundu

Amy: Ciao.
Sheldon: Ciao.
Amy: Cosa fai?

Sheldon: Sto riflettendo sull’asino di Buridano.
Amy: Capisco, ti lascio solo.
Sheldon: Come? Conosci la storia?
Amy: Naturalmente, Giovanni Buridano formulò la tesi filosofica secondo la quale un asino affamato che si trova tra due balle di fieno equidistanti resterebbe paralizzato nell’indecisione e morirebbe di fame.
Sheldon: Proprio quella.
Amy: Be’ non voglio che tu muoia di fame, eccoti una melanzana.
Sheldon: Grazie.
Amy: Pensa che alcuni ritengono che Buridano abbia plagiato Aristotele (3).

Sheldon: Davvero? Anche se, nell’esempio aristotelico, lui immaginò un uomo affamato e assetato indeciso tra il bere e il mangiare.
Amy: Ah.
Sheldon: Si, mi chiedo se ciò non abbia nulla a che fare con il teologo persiano del 12simo secolo Algazel (4) e la sua storia dell’uomo indeciso tra due datteri.
Amy: Stai dicendo che Algazel fosse aristotelico? Perché al più era anti-aristotelico.
Sheldon: Algazel era anti-aristotelico? Cribbio, proprio quando pensi di conoscere qualcuno.

(e così dicendo segue in automatico Amy nel loro appartamento)

Amy: Hi.
Sheldon: Hello.
Amy: What are you doing?

Sheldon: I’m just contemplating Buridan’s donkey.
Amy: I understand. I’ll leave you be.
Sheldon: What, you’re familiar with the reference?
Amy: Of course. Jean Buridan proposed a philosophical thesis stating that a hungry donkey placed between two equidistant bales of hay would be paralyzed by indecision and would starve to death.
Sheldon: Exactly.
Amy: Well, I wouldn’t want you to starve to death, so here’s an eggplant.
Sheldon: Thank you.
Amy: You know, some people believe that Buridan was plagiarizing Aristotle.
Sheldon: Really? Although, in Aristotle’s example, he proposed an equally hungry and thirsty man caught between food and drink.
Amy: Huh.
Sheldon: Yeah, I wonder if that’s related to the 12th century Persian philosopher, Al-Ghazali and his story of a man caught between two dates.
Amy: Are you suggesting Al-Ghazali was Aristotelian? ‘Cause if anything, he was anti-Aristotelian.
Sheldon: Al-Ghazali was anti-Aristotelian? Boy, you think you know a guy.

 

Advertisements