Breaking News

Quello che il renzismo non dice (283) – Dice… Renzi NON avrebbe dovuto personalizzare il Referendum. Riflessioni e considerazioni lessicali sulla vexata quaestio più politicamente “in” del momento.

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

La più grande vendetta è la felicità: niente manda in bestia le persone più che vederti fare una fottuta bella risata.
(Chuck Palahniuk)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

La ragione è l’illusione dello spirito di essere arrivato. (Rina Brundu)

Rina Brundu

hallo5di Rina Brundu. Tra le tante minchiate.... ‘Azz.. cominciamo subito: ti sei sentito offeso dal mio linguaggio crudo caro lettore, non è così? Per carità: non sia mai, ma se non riesci davvero a proseguire nella lettura, al posto di quella parola (no, non di “tante”, ma di “minchiate”!), leggi pure... stupidate, idiozie, imbecillità, stoltezze, balordaggini, insulsaggini, momenti di scarsa intelligenza.... una di queste dovrebbe andare comunque bene.... Ma dicevo come tra le tante minchiate che si sono sentite in questi giorni di epica (si fa per dire) battaglia per la nefasta riforma costituzionale che ci vorrebbe rifilare il renzismo, lo sproposito che mi fa incacchiare... Ti ho ferito di nuovo, vero? Mi dispiace. Se ti fa sentire meglio, caro lettore, pensa a termini come... infuriare, imbestialire, inviperire, arrabbiare, incollerire, imbelvare, mandare fuori dalla grazia di Dio, tirare gli stracci a destra e a manca... va bene? Ti senti meglio?.... Stavo dicendo di come lo sproposito che mi fa incacchiare  di più è quando i vari luogotenenti renzisti, che ormai siedono a strati su qualsiasi scranno valga la pena di occupare, e si proiettano su programmi RAI e Mediaset multipli attraverso un sofisticato sistema di ologrammi, ne vengono fuori con l’usata frase: Renzi non avrebbe dovuto personalizzare il Referendum!!

Ma che cazzo significa?!!… Ho già capito, scusami, perdonami… Sì, sì, comprendo… al posto di cazzo leggi pure acciderba, meglio ancora leggi accipicchia, caspita, accidempoli, cappero, caspiterina, diavolo, vedi tu…  Io però torno subito a monte perché bisogna rispondere a questa formidabile domanda: che cazzo vuol dire esattamente che Renzi non avrebbe dovuto personalizzare il Referendum? Vuol dire per caso (ho detto caso, questa volta ho detto caso, per dindirindina!!), che – come sostengono alcuni – una tale personalizzazione impedisca una concentrazione del pensiero e delle critiche nel “merito” di questo portentoso parto prodotto dai costituzionalisti renzisti? Se questo fosse il quid (ti ho fregato, eh?!), direi che siamo davvero fuori strada. Di fatto è proprio entrando nel … uhm.. merito della faccenda che si può scoprire come la miglior definizione che si possa dare di questa riforma sia senza dubbio quella che ne diede a suo tempo il filosofo Massimo Cacciari: “È una grande puttanata!”. ‘Azzz ci risiamo, figliolo, il solito problema, nevvero? Benissimo allora leggi… ecco… sì….. leggi boiata, stronzata, corbelleria, cretinata, idiozia, obbrobrio, balordaggine, fesseria, scemenza, assurdità, oscenità, schifezza… anche cagata se non fosse che saremmo punto e a capo ci troveremo come il serpente che si morde la coda…

Insomma, come si è evince da quanto appena scritto la prima interpretazione della vexata quaestio di cui sopra non dovrebbe e non potrebbe essere quella più giusta. In verità, io che sono malfidata… eddai.. c’mon… malfidata non è una brutta parola ma se proprio vuoi, caro lettore, leggi… sospettosa, ambigua, sfuggente, serpentesca, anguillesca.. etc… etc… etc… ho sempre pensato che chiunque dica che Renzi non avrebbe dovuto personalizzare, lo dica perché pensa che personalizzondolo – in maniera decisamente più concisa di quella attualmente sbandierata dai famigerati Comitati per il SI, – tale quesito referendario leggerebbe semplicemente Renzi SI o Renzi NO? E a quel punto la sorte di questo esecutivo non-eletto sarebbe decisa… Detto altrimenti sia il Premier che il suo governo mal assortito verrebbero mandati immediatamente affanculo… D’accordo, d’accordo, caro lettore, chiedo venia, ho esagerato, me ne rendo conto anche io… intendevo dire che verrebbero mandati immediatamente a morire ‘mazzati, al diavolo, in malora… direi anche a farsi fottere ma poi bisognerebbe ricominciare da capo in un crescendo semantico-lessicale senza fine.

Il punto? Il punto è che – a ben vedere – quando la casta renzistica dice che il loro capo non avrebbe dovuto personalizzare in realtà sta dicendo che colui (no, no, garantisco che non si tratta di brutta parola!), dovrebbe evitare di farsi vedere, dovrebbe tentare di rendersi quasi invisibile, in maniera tale da permettere sia a se stesso che alla sua corte di nani e ballerine di continuare a fare e disfare come meglio credono e senza il consenso del popolo interessato, esattamente come hanno fatto fino a questo momento. Incredibile, vero, caro lettore? Più che altro direi allucinante, bestiale, inaudito, inconcepibile, inaccettabile, assurdo, delirante, folle, pazzesco, illogico, razionale, inarrivable, degno della peggiore casta politica di sempre, etc etc etc…

Ma tu, caro il mio educato lettore, mentre te la stanno mettendo in culo così sfrontatamente ti preoccupi del lessico?

Ma vai a fare la popò… ad espellere le feci… Più aulico? A cacare. Sic!

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Most Read Today – Più letti nelle 24 ore…

Attività editoriali per scrittori e autori

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: