Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Morte di un eroe – Danila Oppio in poesia

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

jean-marc_nattier_terpsichore_1739Innalzò

un labaro nero

a suo luttuoso assillo

agitandolo a vessillo

per suo male guerriero.

 

Trascinò

Il mantello intriso di sangue

Il petto colpito da spada

tagliente, a passi incerti

su accidentata strada.

 

Cadde sconfitto

Un ultimo sguardo puntò

Verso un’isola lontana

Dove un amore lasciò

Privo di umana pietà.

 

Morì solo

Eroe senza scampo

stremato dalla strenua lotta

col tempo e dal fuoco

D’una estrema passione.

 

Morì per un gioco

Crudele a dir poco

Un volo di falchi

Gli occhi ormai bianchi

Cibo per voraci rapaci.

Advertisements
L’ultimo articolo pubblicato…

Ergo

È stato un periodo intensissimo che non è finito mai da gennaio a oggi, e la stanchezza, soprattutto mentale, si fa sentire, anche se nel mio caso comincio a pensare che [...]

2 Comments on Morte di un eroe – Danila Oppio in poesia

Comments are closed.