Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (274) – Il caso Benigni, apologia della diseducazione, anche politica e civile. Benigni, chi? “Sì”, proprio quello della “Costituzione più bella del mondo”.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

benigni

Almeno sulle mie qualità di “critico(a?)” non mi debbo ricredere, fermo restando che uno può pure essere pure un buon critico e un gran coglione ad un tempo….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!

7 Comments on Quello che il renzismo non dice (274) – Il caso Benigni, apologia della diseducazione, anche politica e civile. Benigni, chi? “Sì”, proprio quello della “Costituzione più bella del mondo”.

  1. attilio cece // 5 October 2016 at 19:55 //

    penso che benigni bene avrebbe fatto a non dimostrare la sua ignoranza: a parte il dovere di aiutare il suo amico, cosa ne sa a proposito degli effetti delle brexit ??? .. la sua è solo disinformazione o mala fede ???
    Se non dovesse rilasciare un’altra dichiarazione per spiegare quali sono, secondo lui, esimio economista, gli impatti negativi per Londra sarei portato a pensare che è solo un patetico omiciattolo schierato (a marchette?) ….

    Like

    • Ho visto quel suo filmato… mi ha fatto schifo. Ma ciò che mi rompe di più è che questo signore spende e sparge diseducazione, ignoranza, presa per il culo delle menti fragili con i miei soldi. Questo mi offende, nell’anima…. Ridicolo: fortuna che il suo Nobel vale quanto il suo Oscar: una merda schiacciata!

      Like

  2. E’ come una banderuola, per i porci soldi dice di tutto….e’ un fancazzista nato, non merita nessuna credibilita’. Venduto, come al solito, al miglior offerente.

    Like

    • Uno schifo… dovrebbe andare a vedere cosa significa essere “artista” e magari andare a rileggersi le vite di coloro che sono morti per difendere la loro idealità.. e avrebbero preferito morire mille volte anziché ridursi a fare il portavoce del padrone di turno.

      Che non ce lo ripresentino in prima… perché quello sarebbe davvero il momento di scendere in piazza con i forconi!!!

      Che schifo! Un disonore….

      Like

  3. A me risulta che questo sia un famoso aforisma di
    Dino Segre Pitigrilli – Si nasce incendiari e si finisce pompieri.
    poi usata anche forse da autori come Guccini… o no?

    Ma che c’entra? II punto è che qui ci sta a meraviglia!

    Like

Comments are closed.