Breaking News

Della diseducazione civile e dell’apologia della superstizione in Italia – Dal pessimo esempio del programma FORUM (Canale 5) alla morte di Padre Amorth. Considerazioni e riflessioni.

INDEPENDENCE DAY 4 DICEMBRE 2016. Grazie Italia per avere salvato la nostra Costituzione. Grazie.

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perchè l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti.
(Charlie Chaplin)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

È riuscito a rompere il cazzo anche con il discorso di dimissioni più lungo della storia, ma infine si è tolto dai coglioni. Si è tolto? Più che un aforisma un dubbio atroce. (Rina Brundu)

Rina Brundu

amorthdi Rina Brundu. Come ho scritto diverse volte nelle ultime settimane, ho letteralmente depennato i canali RAI dai canali visibili sul televisore: la sola idea di ospitare trasmissioni di qualsiasi tipologia pensate e confezionate per indirizzare il pensiero nell’unica direzione dell’elogio al leader (non eletto tra l’altro) di turno mi fa rabbrividire. Ed è indubbio che da questo punto di vista anche in Nord Corea ci possano dare lezioni etiche dato che almeno loro si presentano esattamente come sono: una qualità da ammirarsi!

Ma a dire il vero guardo poca televisione comunque perché oggidì la miglior cosa secondo me è che ognuno si organizzi il suo palinsesto; e tra centinaia di canali televisivi che esistono, i dvd e i tanti documentari disponibili online ce n’é abbastanza per maledire con sempre maggior convinzione, ogni giorno dell’anno, il pagamento del canone RAI. Tra i pochi programmi che guardo sulla tv italiana ci sono i telegiornali e i programmi di approfondimento politico di La7, nonché qualche altra trasmissione qui e là di tanto in tanto. Nel novero di queste rare produzioni c’era il programma Forum (Canale 5) condotto dalla Palombelli che quando possibile guardavo senza pormi grossi problemi sull’effettiva portata del suo inpiù-formativo. Era a suo modo interessante imparare qualche rudimento di “diritto” applicato dato che dei tre anni di studio di questa materia che ho pur fatto tutto ciò che mi è rimasto in mente è il mitico motto “Ignorantia iuris non excusat”.

Con sorpresa ho però notato che il Forum di quest’anno non risponde più ai requisiti minimi che necessito per seguire una trasmissione. Ed è cominciata male fin dall’inizio, dato che avendo avuto l’occasione di vedere la prima puntata della nuova serie, ho dovuto assistere anche alla presentazione di quattro giovani “figli di” quali gagliardi assistenti della conduttrice. Fermo restando che anche nel proseguo del programma non mi è parso di notare in nessuno di questi giovanotti e giovanotte di belle speranze e di fortunati natali, la sindrome Sheldon Cooper (tutt’altro!), non sono nessuno per negare che certamente costoro avranno dei pregi che giustificano la loro presenza lì e che io non sono in grado di notare. Detto questo secondo me rimane però il pessimo esempio profumante di “raccomandazione” (e non importa che quella ci sia stata oppure no, come ha pure assicurato la Palombelli), e di quella diseducazione civile che è tipica della nostra italianità che almeno in programmi come Forum non si sarebbe dovuta assolutamente vedere.

Tuttavia, il peggio doveva ancora venire. È stato infatti solo qualche giorno fa – in un giorno che è pure coinciso con l’ultimo in cui ho guardato il programma, che adesso, almeno per quanto mi riguarda, andrà ad accodarsi agli scarti RAI (mi dispiace solo non rivedere più le considerazioni dei giudici che erano davvero l’unico aspetto interessante del programma e che tanto aiutavano ad imparare anche elementi di arte-critica a tutto tondo, a loro modo importanti come è importante tutto ciò che viene valutato da una prospettiva diversa dalla tua e nuova per te) –  che ho dovuto sorbirmi in quello stesso studio venti minuti buoni conditi con una salsa mediatica a base di maghi, fattucchiere, stregoni, giochi di carte e compagnia da avenspettacolo superstizioso cantante, venduti come “buoni”.

E in verità è stata la stessa Palombelli ad assicurare: “Come sappiamo esiste la realtà che viviamo e poi esiste un altro mondo in cui io credo fermamente”. Verissimo: anche io credo fermamente nelle extra-dimensioni della M-Theory di Ed Witten, credo pure in un realm-metafisico molto più vasto di quello testimoniato dai sensi, ma in nessuno di questi “realms” viene considerata come elemento tecnico valido quella superstizione combattuta – dagli eroi pubblicizzati dalla Palombelli – a suon di specchi spostati nella stanza in questa o quella direzione, sale versato qui e là, e altre sciocchezze simili che offendono la nostra intelligenza, la mia di sicuro.

E mi fermo qui. Del resto Canale 5 è una televisione commerciale e può fare ciò che vuole, mentre se io non gradisco mi debbo solo accomodare altrove: benissimo. Resta però il fatto che Forum è un programma che va in onda in orari accessibili ai minori e anche questo aspetto dovrebbe essere valutato, se non dal gregge vittima di mediocre sindrome catartica da chi di dovere. Esattamente come dovrebbero valutare le loro responsabilità formative ed educative quei giornali che da ieri ci informano della morte del “noto esorcista” Padre Amorth.

Ma stiamo scherzando? Si sta davvero scherzando? Non ho dubbi che questo religioso Amorth avrà avuto dei meriti che nella mia grande ignoranza io non conosco e che commandano l’informazione pubblica della sua morte, ma se il suo solo merito fosse stato l’essere stato il più “noto esorcista” della Chiesa, come si legge, be’ io ho molte preoccupazioni. Sulla salute ultima della sua anima e del suo spirito senz’altro (dato che la vita dovrebbe essere più che altro un percorso teso verso l’apprendimento, verso la luce e non il buio che porta seco l’ignoranza di tipo medievaleggiante), ma anche su quella di chi in malafede o, di nuovo, per mera ignoranza, mette dietro a queste cavolate che ci aspettiamo vengano messe al “banning” quanto prima da un papa capace e intelligente come Papa Francesco. E prima sarà meglio sarà anche se temo che – per intere generazioni – in Italia sia già troppo tardi, davvero troppo tardi. Purtroppo!

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Attività editoriali per scrittori e autori

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: