Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

RAI: il disastro nel disastro (4) – Dello straordinario Carlo Freccero contro il duo Vespa – Delrio: “La catastrofe produce PIL? Affermazione di una gravità atroce. Il Renzi peggio di Berlusconi è il VERO PROBLEMA ITALIANO e bisogna mandarlo via subito: noi non amiamo il FASCISMO!”.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

frecceroC’é stato (i.e. A Porta a Porta) un siparietto molto interessante Vespa – Delrio. Vespa, lo sappiamo, è la voce del padrone... oltretutto era molto vispo, molto attivo, sembrava veramente esperto di terremoti.... Ridicolo!, ma d’altra parte questa è la vita.

Oggi, (i.e. in Italia) c’é un sistema dove, il bilancio dell’Economia, il rispetto di quelli che sono i dettami dell’Europa, fa si che la vita non conti un cazzo.

Ecco perché io ritorno a praticare una sinistra d’antan, piuttosto che in qualche modo pensare che la catastrofe produce PIL.

Io questa affermazione la trovo di una gravità atroce.

Trovo che questo sistema è indecente, trovo che è l’ora di dire BASTA!

Quando Delrio dice: “Pensate che il più grande cantiere europeo è L’Aquila”. Quando dice: “Pensate all’Emilia”, e quindi vuol dire che il terremoto è in qualche modo una opportunità economica, io provo SCHIFO, SCHIFO, SCHIFO!

(Dicono).. i censori…  son coglioni… perché hanno PAURA, PAURA, PAURA!

É cominciata la persecuzione di chi, attenzione, non voleva fare propaganda…

Che cosa vuol dire fare propaganda? Dare la voce anche ad altri che non siano la voce dell’Esecutivo, perché in RENZI, CHE E’ IL VERO PROBLEMA ITALIANO… che occorre MANDARLO VIA AL PIU’ PRESTO… dare la voce all’opposizione crea nervosismo, nervosismo.

Ma l’avete mai visto Linea Notte di Mannoni? Voleva fare le scarpe alla Berlinguer… è una cosa, una cosa….. e che miseria che traspare!

Il mondo renziano vuole che ci sia una sola notizia, unica, cioè un omaggio a Renzi in tante salse diverse. Allora, Rai1 è la tv istituzionale 65% al SI e il resto al NO, capite il senso della giustizia?

Rai2 lo deve fare (i.e. questo omaggio) con la cultura-pop… ma vada a mettersela nel cul!!

C’é una politica, c’é un pensiero unico. Il problema è che con la lottizzazione i punti di vista erano almeno 3, tre. C’erano le raccomandazioni e tutto quello che vuoi, ma di fatto c’erano tre visioni del mondo. Oggi ne abbiamo una sola ma più si va avanti più é peggio.

Almeno Berlusconi dava una Rete ai suoi avversari: LUI le vuole tutte quante, E’ UNA VERGOGNA…

Diciamo BASTA RENZI, BASTA RENZI, RENZI VIA, RENZI VIA….

Renzi ha fatto questa legge per la Rai, per dare il potere a una sola persona: ma scherziamo? Noi siamo per la democrazia, non per il potere solo ad uno… NON SIAMO NEL FASCISMO!

Carlo Freccero, durante il dibattito ‘I partiti fuori dalla Rai’ condotto da Antonio Padellaro, 27 agosto, 2016, Roma.

Advertisements

2 Comments on RAI: il disastro nel disastro (4) – Dello straordinario Carlo Freccero contro il duo Vespa – Delrio: “La catastrofe produce PIL? Affermazione di una gravità atroce. Il Renzi peggio di Berlusconi è il VERO PROBLEMA ITALIANO e bisogna mandarlo via subito: noi non amiamo il FASCISMO!”.

  1. attilio cece // 29 August 2016 at 09:08 //

    Un sonoro merdone per vespa & delirio !

    • Oltre le esagerazioni mediatiche i problemi sono sostanzialmente tre:
      1) Non si puo’ costruire sulla merda, specie se si usa altra merda
      2) Il rischio fascismo e’ un rischio effettivo, perche’ questo signore e’ salito al potere come Mussolini.. e se ancora non siamo arrivati a quel punto non e’ perche’ non ci avrebbe provato
      3) Renzi e’ adatto a fare il Premier quanto una capra svampita si intende di ingegneria aerospaziale

      Se non si capiscono questi tre punti non si andra’ mai da nessuna parte… fermo restando il continuato sguazzare nella merda.

Comments are closed.