Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Route 66 – The Rolling Stones

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

800px-Route_66_road_signal.JPG

Author Fabio Pozzato, source Wikipdia Italia

E per chi non sapesse cos'é la Route 66... here you go...

La United States Route 66 o Route 66 è una highway (strada a carattere nazionale) statunitense. È una delle prime highway federali; fu aperta l’11 novembre 1926, anche se fino all’anno seguente non furono installati tutti i cartelli indicatori. Originariamente collegava Chicago alla spiaggia di Santa Monica attraverso gli stati Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Nuovo Messico, Arizona e California. La distanza complessiva era di 3 755 km (2 448 miglia).

La Route 66 fu una strada usata per la migrazione verso ovest, specialmente durante il dust bowl, e supportò l’economia delle comunità attraverso le quali passava. Le popolazioni prosperarono per la crescente popolarità della strada, ed alcune di queste combatterono per tenere in vita la strada dopo la nascita del nuovo Interstate Highway System.

La US Route 66 fu ufficialmente rimossa dal sistema delle highway nel 1985, quando assieme alle altre fu rimpiazzata dallo Interstate Highway System. La strada esiste attualmente con il nome di Historic Route 66. È così tornata sulle mappe in questa veste.

Cultura di massa
La Route 66 ha dato il nome a molte aziende ed è stata immortalata anche nella letteratura, musica e televisione statunitense. Anche molte compagnie sono associate con la Highway 66 per il fatto di essere sulla strada o poco distante da essa, ad esempio la benzina Phillips 66 ha preso parte del nome direttamente dalla strada. Alla fine degli anni venti due ingegneri chimici scelsero il tratto che attraversa l’Oklahoma per testare le qualità di una nuova benzina prodotta da una compagnia di Tulsa approfittando del fatto che si presenta piatto e senza curve. Il test andò particolarmente bene, tanto che il passeggero esclamò che l’auto andava a like sixty (A sessanta). Il conducente controllò il tachimetro e rispose che stavano andando like 66 (a 66). La combinazione del numero della strada e della velocità dell’auto dette il nome alla benzina che si chiama così anche oggi.

Nel 1940, lo scrittore californiano John Steinbeck pubblicò Grapes of Wrath (Furore), il suo racconto narra il percorso verso ovest dei contadini dell’Oklahoma durante il Dust Bowl verso la valle di San Joaquin in California. Il libro descrive i molti problemi avuti da queste persone, incluso pregiudizi e povertà e come viaggiarono per il sogno di una vita migliore. Steinbeck dedica un capitolo a descrivere il percorso verso ovest, che attraversa Oklahoma City e prosegue lungo la Route 66. Lo scrittore si riferisce alla 66 come la Mother Road (Strada madre), un soprannome che è ancora usato. Il libro vinse il Premio Pulitzer e rese la strada ancora più famosa. Più recentemente la Route 66 fa da sfondo anche ad altri libri e romanzi, come ad esempio in La Strada delle Anime Perse della scrittrice Carol O’Connell[2]

Nel 1946, il compositore jazz e pianista Bobby Troup scrisse la sua famosa (Get Your Kicks On) Route 66, dopo aver percorso di persona la highway per andare in California. Egli mostrò la canzone a Nat King Cole che la fece diventare uno dei più grandi singoli della sua carriera. Il titolo gli fu suggerito dalla prima moglie di Troup, Cynthia, che lo accompagnò durante il viaggio. La canzone più tardi divenne un pezzo del repertorio di Chuck Berry e fu incisa da molti altri artisti, inclusi i Rolling Stones e i Depeche Mode.

La strada dette il suo nome anche ad un popolare spettacolo televisivo Route 66, trasmesso dal 1960 al 1964 dalla CBS. Lo spettacolo vedeva Martin Milner e George Maharis nei ruoli di “Tod” e “Buzz”, due giovani americani a bordo della loro Corvette in cerca di avventure sulle strade americane. Stranamente molte delle riprese furono effettuate in studio invece che nella realtà. Da allora la Corvette è l’auto che maggiormente è stata associata alla Route 66

Un altro prodotto della General Motors è associato alla Route 66: il Cadillac Ranch, posto vicino ad Amarillo (Texas) è noto per avere 10 Cadillac d’epoca infilate in senso diagonale nel terreno con il muso sotto terra.

La squadra di pallacanestro della NBA Development League di Tulsa, i Tulsa 66ers, deve il suo nome alla strada. Questa ha dato il nome anche ad una squadra della Minor League Baseball dal nome Inland Empire 66ers.

Al giorno d’oggi la linea di jeans di K-Mart porta il nome della vecchia Highway con in nome Route 66

Nel film della Disney In viaggio con Pippo (A Goofy movie), Pippo e suo figlio Max vanno in vacanza usando la Highway 66.

Nella serie televisiva Stargate SG-1, nell’episodio “1969”, il gruppo di SG-1 guida un furgoncino Volkswagen lungo buona parte del percorso della strada, con i cartelli Route 66 al loro posto.

Anche una casa produttrice di software per la navigazione ha preso il nome ed il simbolo dalla Highway.

Nel film d’animazione Cars – Motori ruggenti la cittadina di Radiator Springs sorge proprio sulla Route 66: qui si svolge infatti buona parte della storia di Saetta McQueen.

La società Imperial Tobacco International Limited, fra le principali al mondo nel settore tabacco, ha messo in commercio un marchio di sigarette di nome Route 66.

Nel videogioco Overwatch una mappa prende il nome e l’ambientazione della Route 66.

Soprannomi
Con il passare degli anni, la U.S. Highway 66 ha ricevuto molti soprannomi:

La Grande Via Diagonale — Subito dopo essere stata decisa la costruzione della Route 66 ricevette questo nome a causa del suo andamento diagonale al contrario delle altre Highways.
Il corso dell’America — Pubblicizzata così dalla US Highway 66 Association per promuoverla. Il soprannome è stato reclamato anche dai supporters della U.S. Highway 40, ma il gruppo della Route 66 ebbe maggiore successo.
La strada madre — Così battezzata da John Steinbeck nel libro The Grapes of Wrath (Furore), il nomignolo è utilizzato ancor oggi.
La Highway di Will Rogers — “Ufficialmente” chiamata così dalla US Highway 66 Association nel 1952. La targa che dedica la strada all’umorista è ancora dove era l’estremità occidentale a Santa Monica (California).

(paragrafi tratti dalla pagina wikipedica italiana)

Advertisements