Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

“A vespre” una poesia dialettale pugliese di Antonio Nitti (Bari, 1886-1951) tradotta da Pier Paolo Pasolini.

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

Trovo che la televisione sia molto educativa. Ogni volta che qualcuno l’accende, vado in un’altra stanza a leggere un libro.
(Groucho Marx)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

Essere liberi nella propria mente e nel proprio spirito, senza alcuna sudditanza esteriore, e al contempo coltivare una scrupolosa obbedienza interiore alla verità (o, che è lo stesso, al bene, alla giustizia, alla bellezza, all’amore): questo è il senso di un sito come Rosebud, ed è questo l’obiettivo che promuove la Redazione. (Vito Mancuso aka Rina Brundu)

CAM00190Come se strenge u core
acchiamendanne u mare
a l’ore c’au marnare
ascenne a pezzecà;

acquanne drete a Specchie
u vespre, chiane chiane,
se stenne e va lendane
la lusce a termedà;

a l’ore ca se tenge
de fuoche San Catalde,
quanne sparsece u ccalde
nand’a l’Avemarì.

A june a june tanne,
le pene e le dulure,
le larme e le pendure
te pare de sendì.

“Come si stringe il cuore guardando il mare nell’ora in cui il marinaio scende a pescare; quando dietro lo Specchio il vespro, pian piano, si stende e va a tormentare lontano la luce; nell’ora in cui si tinge di fuoco San Cataldo, quando scompare il calore davanti all’Avemaria. A uno a uno i dolori e le pene, le lacrime e le punture ti sembra allora di sentire” (Traduz. di P.P. Pasolini).

Tratta da “La Puglia e i suoi poeti dialettali” di Giacinto Spagnoletti

Dedicato alle vittime della strage ferroviaria in Puglia.

Advertisements

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Lo disse… Diogene il Cinico

(ad Alessandro che gli chiedeva cosa potesse fare per lui) “Sì, stai un po’ fuori dal mio sole”

Lo disse… Joseph Pulitzer

Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce.

Attività editoriali per scrittori e autori

1 Comment on “A vespre” una poesia dialettale pugliese di Antonio Nitti (Bari, 1886-1951) tradotta da Pier Paolo Pasolini.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: