Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Dello Sheldon Cooper ateo e spettacolare: il momento della preghiera “abortita” per i biglietti di Star Wars.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

th_17f9ec0c09171a21c0Ecco il background: il giorno della Prima del nuovo Star Wars si avvicina e Sheldon, Leonard, Wolowitz, e Koothrappali tentano freneticamente – come milioni di altri americani - di aggiudicarsi i biglietti per l’occasione. Ma le linee sono sovraccariche, i telefonini non funzionano e anche il computer fa il “freezing”... Disperato perché il tempo passa inutilmente, Sheldon Cooper decide lì per lì e fa qualcosa che non gli avevamo mai visto fare prima...

Sheldon: Va bene, farò qualcosa che è contro tutto ciò che io rappresento ma i momenti disperati richiamano azioni disperate. (Si inginocchia e prega) Signore, sono Sheldon Cooper, tu conosci molto bene mia madre. Lo so… ho trascorso la mia vita negando la tua esistenz…
Howard Wolowitz: Prenotati!
Sheldon: (alzandosi di scatto)… e continuerò a farlo!

—— qui di seguito… the original quote———–

Sheldon: All right, this goes against everything I stand for, but desperate times call for desperate measures. (Kneels down to pray) Lord, this is Sheldon Cooper, you’re good friends with my mom. I know I’ve spent my life denying that you exist-
Howard: Got them!
Sheldon: -and I will continue do so!

Tratto dall’episodio “The Opening Night Excitation”, traduzione italiana di Rina Brundu.

Advertisements