Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (224) – Sull’incredibile spot renzista del Massimo Cacciari melanconico intervistato da “Repubblica”. E su un opinabile sillogismo mancante di qualsiasi logica.

ROSEBUD TV – Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu

AFORISMI MEMORABILI E ZIBALDONE


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

Attenzione la versione definitiva di questi testi uscirà solo dopo le elezioni politiche


Il caso diffamatorio su Wikipedia 

————————————————–

  • Un popolo che elegge corrotti, impostori, ladri, traditori, non è vittima, è complice (George Orwell). Clicca qui per leggere tutto
  • —————————————————-

 
CHI SARÀ IL NUOVO PREMIER ITALIANO? VOTALO QUI!

Gli stornelli del 4 marzo e dieci validi motivi per cui Luigi Di Maio sarà Premier!

LEGGILI TUTTI QUI

Oppure scarica i PDF e diffondili

Dieci validi motivi per cui Luigi Di Maio sarà Premier!

Stornelli politici per il 4 marzo 2018

———————————–

Promuoviamo una coscienza e una lotta politica civile e democratica. Liberiamo l’Italia dal renzismo, dai suoi interessi familisti, dai suoi boiardi di Stato e dai suoi scandali. Per le ultime notizie su questi argomenti, clicca qui.

Rina Brundu

cacciari.

Calabresi titola “Referendum, Cacciari: “Riforma maldestra ma è una svolta. L’attacca chi ha fallito per 40 anni”e Renzi gode. Entrando poi nel merito dell’ultima intervista repubblichina a Massimo Cacciari, l’orgasmo è intenso in quel di Palazzo Chigi quando il solerte “reporter” riporta la prima risposta del filosofo Massimo Cacciari ”(Chi ha fallito?) Noi, la mia generazione, a destra come a sinistra. Sia i politici che noi intellettuali”. Cacciari avrebbe fatto anche i nomi ed i cognomi “Marramao, Barbera, Barcellona, Bolaffi, Flores, si ricorda?”. Come no! La speranza naturalmente è che il cronista se li sia ricordati perché oltre la madre dubito che qualcuno li ricordi: un intellettuale italico valido degli ultimi cinquanti anni è più raro dei panda cinesi più esposti alla definitiva annihilation...

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com