PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (209) – DEMn it! “Speranza” di cambiamento? Alcune domande ragionate. E sul “paradiso” di Denis Verdini.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Si chiama Roberto Speranza. È nato nel 1979 ma pare già politicamente molto scaltro. È stato capogruppo del PD alla Camera dei Deputati nella XVII Legislatura, dal 19 marzo 2013 al 15 aprile 2015. Si è dimesso in segno di dissenso con una delle tante fiducie ordinate dal governo Renzi, ma resta tecnicamente un DEM e la sua è senz’altro un’altra storia politica DEMnata come nessuna…

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

2 Comments on Quello che il renzismo non dice (209) – DEMn it! “Speranza” di cambiamento? Alcune domande ragionate. E sul “paradiso” di Denis Verdini.

  1. stanco // 30 April 2016 at 20:54 //

    mi chiedo sempre piu’ frequentemente che ideologia ha l’attuale “pd”, sembra un barcone che ormai e’ alla deriva e per tentare un salvataggio imbarca qualsiasi tipo. lo schifo peggiora giorno x giorno.

    • Ah, caro “stanco” (bel nick) questa domanda è facile così come la risposta: l’ideologia del magna magna… e mi fotto il Paese se posso ma lo scranno non lo mollo… Muoia Marx con tutti i farisei come lui da Gramsci a Berlinguer.

      PS Per inciso quest’ultimo è il nuovo motto del PD, lo stanno per stampare proprio davanti a Via delle Botteghe Trendy (il Segretario ha voluto cambiare anche questo nome per risultare più cool durante il “Matteo risponde”).

      Sic. Si ride per non piangere.

Comments are closed.