Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (206) – Un merito il renzismo ce l’ha: alla stregua di un ritratto di Dorian Gray ci ha fatto finalmente capire in che Paese viviamo.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Doriangray_1945

The Picture of Dorian Gray (1945)

Ci ha aiutato a capire in the Paese viviamo! No, non sto scherzando, penso davvero che questo sia l’unico merito del renzismo. Confesso infatti che io prima dell’avvento del governo Renzi I non l’avevo capito. Certo, forse avevo intuito che la distinzione tra santi e reprobi operata dopo l’avvento del berlusconismo dal giornalismo di tipo scalfariano, e nonostante le indubbie colpe di quella “destra” da dimenticare, fosse eticamente azzardato, ma il resto non l’avevo capito….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements