Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (182) Speciale – Se De Gregori legge il Vangelo e Dario Fo diventa esegeta di San Francesco, o del declino dell’intellettualismo: grazie renzismo?

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

É stato come ricevere un colpo al cuore quando si è visto sulla copertina di una delle riviste allegate al Corriere della Sera, la figura iconica di Francesco De Gregori sotto maxi-titolo inneggiante al Vangelo e al personale percorso “evangelico” et religioso del cantautore di Generale e Viva l’Italia. Il colpo è stato inferiore solo a quello che si è ricevuto leggendo l’articolo dedicato nelle pagine interne, il quale articolo si proponeva tempestato di imbarazzantissime perle, per lo più rintracciabili nelle risposte fornite da De Gregori al suo intervistatore, su quella che sarebbe la vera natura della “laicità” e sul suo senso. Viva il Vatic… pardon, viva l’Italia, appunto!…

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements