Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (159) – Sull’escalation fascista del renzismo e sui commenti di Freccero. E dalla parte di Massimo Giannini.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

giannini.png

Screenshot da Il Fatto Quotidiano

“Verso Massimo Giannini siamo alle manganellate contro chi non si allinea a Palazzo Chigi? Al pensiero che anche alle ultime elezioni, almeno al Senato, ho votato Pd mi vergogno” avrebbe detti all’AdnKronos Carlo Freccero. “Da direttore di Rai2, ho vissuto il periodo dell’editto bulgaro berlusconico in prima persona, ma almeno allora non tutto il sistema mediatico, compresa la rete che dirigevo, era normalizzato. Ora la realtà è ben peggiore e la censura sembra lecita forse perché perpetrata da un sedicente centrosinistra. Orrore“….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

Natale 2018 – Regala i nostri libri!