Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (132) – Sulla grande bufala delle “riforme” e se Salvini sapesse che il tasso di crescita del PIL 2014 del Sudan del Sud è stato del 24.7%. La tabella completa.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

Rina Brundu

C’é quasi una guerra in questi giorni tra l’Ocse e i giornali di propaganda politica italiani (tutti, tranne due anonime pubblicazioni di limitata tiratura nel profondo Nord e nel lontanissimo Sud), per stabilire l’esatta percentuale minimale di crescita del PIL italiano nel 2015. Ne deriva che i dati importanti – ovvero il fatto che il tasso di crescita per quest’anno è stato ritoccato dal già menzionato organismo internazionale allo 0,7% rispetto allo 0,6% calcolato a maggio, mentre la previsione 2016 è in decrescita dall’1,5% all’1,3% – vanno sempre a finire in incisi dimenticati dentro articoli chilometrici tesi a tentare di dare un senso elettorale e opportunistico a ciò che un senso non ce l’ha….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

9 Comments on Quello che il renzismo non dice (132) – Sulla grande bufala delle “riforme” e se Salvini sapesse che il tasso di crescita del PIL 2014 del Sudan del Sud è stato del 24.7%. La tabella completa.

  1. Preciso che il tg1 di Giorgino ha nuovamente dato dati falsati sulle previsioni 2016 che non sono al rialzo ma al ribasso come si evince anche dalla nota Ansa
    http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2015/09/16/pil-ocse-rialza-stima-crescita-italia-07-nel-2015_c4ee561d-f435-432d-a979-927b45d55619.html

    Ma perche’ abbiamo questo tipo di informazione in Rai?

    Like

  2. Segnalo anche
    Se il Tg1 di Giorgino (ore 13.30) viene smentito anche dall’Ansa sulle previsioni PIL 2015. Ma perché abbiamo questa tipologia di informazione in Rai?

    https://rinabrundu.com/2015/09/17/se-il-tg1-di-giorgino-ore-13-30-viene-smentito-anche-dallansa-sulle-prvisioni-pil-2015-ma-perche-abbiamo-questa-tipologia-di-informazione-in-rai/

    Like

  3. salvofigura // 17 September 2015 at 17:09 // Reply

    Mi chiedo cui prodest tanta sfacciataggine che rasenta il peggior atteggiamento mafioso mai visto?
    Certo, un mafioso che toscaneggia è un bel sentire. Ma Compare Matteo rusticano è un bel vedere. Fosse stato Berlusconi mi avrebbero mandato a casa con due o tre scioperi nazionali. Questo invece pare abbia il piffero magico. Speriamo che gli vada come quegli altri pifferai che andarono per suonare e tornarono…

    Like

    • Onestamente Salvo non sono d’accordo… Non ho una buona visione del suo modus governandi ma non darei del Mafioso a Matteo Renzi. La Mafia è cosa seria e così tutti noi dovremmo imparare a trattarla.

      I problemi del renzismo sono altri e sono di natura manageriale, dirigenziale e di mera intesa della politica in quanto servizio risolutivo verso il prossimo….

      Questa è la mia idea comunque. Di fatto se si cambiasse davvero l’Italia smetterebbe di essere buona ultima al mondo in termini di crescita…. ma per cambiare servono le palle e la capacità di rischiare capendo che il bene che facciamo agli altri deve venire prima del nostro tornaconto politico e o personale.

      Like

  4. salvofigura // 17 September 2015 at 20:07 // Reply

    Vedi Rina, potrei anche darti ragione però… però dici bene che la Mafia è un cancro, ma proprio perché tale, non ci viene calatio dall’alto! La Mafia è un atteggiamento dell’animo. E’ una spocchia, è una prevaricazione, è una prepotenza, è un “Io sono io e tu non sei un cazzo”!
    E’ questa la mafia e come il diavolo che gioca sull’equivoco del “tanto non esiste”, anch’essa gioca sullo stesso equivoco: che sia qualcosa dei siciliani o qualcosa che spara, che infila le vittime nei pilastri etc, etc. No! No! Mafioso è il politico che si autonomina( e mi pare lo abbia affermato tu stessa). Mafioso, è il “Padrino” che ce lo ha IMPOSTO! Mafioso è il politico spocchioso che dice “le riforme le faccio a colpi di maggioranza e me ne sbatto delle opposizioni o di chi vorrebbe dialogare”.
    E’ questa la mafia, non scordiamolo. Non è solo quella degli appalti, è uno status, un atteggiamento. E’ tutto questo e non finirò mai di gridarlo.

    Like

    • Assolutamente si, mafia é termine che si presta a molte declinazioni significazionali ma allora spieghiamolo perché la deontologia lo impone e anche l’essere persone oneste che fanno una critica… Il nostro diritto di criticare finisce dove iniziano I diritti del criticato. Anche se quest’ultimo è un politico.

      Ci torno poi con un po’ più di tempo. ciao.

      Like

      • Scusa Salvo ero di fretta prima. Concordo quando dici che noi italiani abbiamo una cultura mafiosa e in questo senso siamo tutti mafiosi. Ancora più mafiosa è una casta che la cultura “mafiosa” la tramanda di generazione in generazione. In questo il renzismo col suo gattopardismo con l’opportunismo etc etc rientra perfettamente dentro quei canoni “culturali”. Anzi, è la prima causa dell’incapacità di cambiamento. Di fatto ritengo che servirà almeno mezzo secolo prima che si riesca a vedere la luce… sperando che non sia il treno (seppure italico e dunque in ritardo).
        Sic. Ciao.

        Like

  5. salvofigura // 18 September 2015 at 10:21 // Reply

    Firmerei subito per mezzo secolo! Bisognerebbe però iniziare da lunedì 21 settembre a partire dalle scuole materne e OBBLIGATORIAMENTE da tutte le famiglie (in stile dittatura) a inculcare il concetto di mafia, prepotenza e prevaricazione.
    Altrimenti non basterà un secolo.

    Like

1 Trackback / Pingback

  1. Se il Tg1 di Giorgino ore 13.30 viene smentito anche dall’Ansa sulle prvisioni PIL 2015. Ma perché abbiamo questa tipologia di informazione in Rai? | Rosebud – Critica, scrittura, giornalismo online

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: