Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (130) – Ancora sulla passerella americana trendy da 150000 Euro. E quando l’Unità era il giornale di Gramsci, degli operai e dei contadini.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

Rina Brundu

Naturalmente il problema non sono i 150000 euro spesi per la passerella americana trendy sul nuovo aereo “in leasing” del nostro Presidente del Consiglio, anche se in tempi di vacche magre neppure 150000 euro sono da buttare. Il problema è dato dalla metodologia rozza di applicazione dei tratti principali del renzismo, primo fra tutti un opportunismo sfacciato….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

8 Comments on Quello che il renzismo non dice (130) – Ancora sulla passerella americana trendy da 150000 Euro. E quando l’Unità era il giornale di Gramsci, degli operai e dei contadini.

  1. salvofigura // 13 September 2015 at 11:13 // Reply

    Quel bischero gli è figlio d’un Machiavelli ncinto. L’imprinting gliel’ha dato il suo babbo Niccolò e, caso unico nella storia del mondo, una mamma… peripatetica di cui si sconosce il nome e la schiatta.
    E se io non sorridessi delle minchiate appena scritte, ci sarebbe da piangere lacrime amare.
    Ma come? Siamo in una crisi economica, sociale, morale, senza precedenti, e il “signorino” figlio scemo del Niccolò, si permette di buttare al vento migliaia di euro solo per mostrare al mondo il suo sorriso da coniglio ebete?
    Non c’è speranza Rina! Tu speravi fosse una balla e invece TUTTI i TG e la “Stampa” hanno fatto per bene l’esercizio di geometria:90 gradi, mani a muro e giù di vaselina.
    Timeo si stet serenus. (Come pensammo del Letta).

    Like

  2. Sarà stato un caso ma dopo avere postato qui questo pomeriggio sono passata a Ghilarza e ho fotografato la casa di Gramsci (le foto le inserisco in calce a questo pezzo). Sfortunatamente nel pomeriggio la casa apre alle quattro quindi l’ho trovata chiusa alle due: che il portone sbarrato sia in qualche modo consequentia rerum? Un ostinato rifiuto gramsciano a raccontarsi in questi tempi da lupi? Non mi stupirebbe

    Like

  3. salvofigura // 13 September 2015 at 18:36 // Reply

    Infatti ho detto che le minchiate le ho scritte io. Perché, si capisce forse il contrario?

    Like

  4. salvofigura // 13 September 2015 at 18:39 // Reply

    Mi spiace se si capisce il contrario. Non mi permetterei di dirlo a te. Ci mancherebbe.

    Like

    • Tranquillo come sai io rispondo e poi finisce lì. In realtà non sono neppure affatto d’accordo che al renzismo si accosti il machiavellismo… perché Machiavelli è un nostro vero vanto. Uno che I Renzi di questo mondo li aveva previsti tutti. E non solo I Renzi. Ciao

      Like

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: