Advertisements
Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (130) – Ancora sulla passerella americana trendy da 150000 Euro. E quando l’Unità era il giornale di Gramsci, degli operai e dei contadini.

ROSEBUD TV – Angelo Branduardi – Alla Fiera dell’Est

AFORISMI MEMORABILI E ZIBALDONE


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

Attenzione la versione definitiva di questi testi uscirà solo dopo le elezioni politiche


Il caso diffamatorio su Wikipedia 

————————————————————————–

  • Un popolo che elegge corrotti, impostori, ladri, traditori, non è vittima, è complice (George Orwell). Clicca qui per leggere tutto
  • —————————————————-

Rina Brundu

Naturalmente il problema non sono i 150000 euro spesi per la passerella americana trendy sul nuovo aereo “in leasing” del nostro Presidente del Consiglio, anche se in tempi di vacche magre neppure 150000 euro sono da buttare. Il problema è dato dalla metodologia rozza di applicazione dei tratti principali del renzismo, primo fra tutti un opportunismo sfacciato….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

3 Comments on Quello che il renzismo non dice (130) – Ancora sulla passerella americana trendy da 150000 Euro. E quando l’Unità era il giornale di Gramsci, degli operai e dei contadini.

  1. Sarà stato un caso ma dopo avere postato qui questo pomeriggio sono passata a Ghilarza e ho fotografato la casa di Gramsci (le foto le inserisco in calce a questo pezzo). Sfortunatamente nel pomeriggio la casa apre alle quattro quindi l’ho trovata chiusa alle due: che il portone sbarrato sia in qualche modo consequentia rerum? Un ostinato rifiuto gramsciano a raccontarsi in questi tempi da lupi? Non mi stupirebbe

    Like

  2. Tranquillo come sai io rispondo e poi finisce lì. In realtà non sono neppure affatto d’accordo che al renzismo si accosti il machiavellismo… perché Machiavelli è un nostro vero vanto. Uno che I Renzi di questo mondo li aveva previsti tutti. E non solo I Renzi. Ciao

    Like

Comments are closed.