Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (128) – Dal discorso stile “compagni di merenda” al problema Alfano – Mogherini. E sulla straordinaria leadership di Angela Merkel.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Bisogna dare atto che dopo il mezzo passo falso con la crisi greca la Cancelliera tedesca si è ripresa alla grande. Il principale merito della Merkel non è solo quello di avere “risolto” un problema a dispetto della cronica incapacità di decisionismo politico che si manifesta a Bruxelles, non è solo di avere assestato un sonoro schiaffo contro le politiche culturalmente autarchiche ed egoistiche delle nazioni dell’Europa orientale e anglosassone, ma soprattutto di essere riuscita a dare una “scossa” salutare all’intero continente, risvegliandone il sopito orgoglio, gli ideali libertari obliati….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!