Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

The Big Bang Theory – SE NON AVESSI TE (IF I DIDN’T HAVE YOU), la canzone di Howard per Bernadette. Con traduzione.

L’AFORISMA DEL GIORNO – DAILY QUOTE

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

I NOSTRI AFORISMI – OUR QUOTES

All’epoca vi erano i miglioristi di Napolitano, banditi allora ed oggi, anche se Renzi ha ucciso proprio Napolitano, il suo creatore. E costui, nonostante i colpi, proprio come un Golem, non muore mai. (Roberto Renzetti)

thebbtsheldonarticleHoward
If I didn’t have you, life would be blue, I’d be Doctor Who without the Tardis, A candle without a wick, A Watson without a Crick I’d be one of my outfits without a Dick-ie I’d be cheese without the mac, Jobs ithout the Wozniak. I’d be solving exponential equations That use bases not found on your calculator, Making it much harder to crack. I’d be an atom without a bomb, A dot without the com, And I’d probably still live with my mom.

Friends

And he’d probably still live with his mom.

Howard

Ever since I met you,

You turned my world around.

You supported all my dreams and all my hopes.

You’re like Uranium 235 and I’m Uranium 238,

Almost inseparable isotopes.

I couldn’t have imagined

How good my life would get,

From the moment that I met you, Bernadette.

If I didn’t have you, life would be dreary.

I’d be string theory without any string.

I’d be binary code without a one, Cathode ray tube without an electron gun.

I’d be “Firefly”, “Buffy” and “Avengers” without Joss Whedon.

I’d speak a lot more Klingon:

Heghlu’meH QaQ jajvam.[1]

Friends

And he’d definitely still live with his mom.

Howard

Ever since I met you,

You turned my world around.

You’re my best friend and my lover.

We’re like changing electric and magnetic fields:

You can’t have one without the other.

I couldn’t have imagined

How good my life would get,

From the moment that I met you, Bernadette.

Howard and Friends

Oh, we couldn’t have imagined

How good our lives would get,

From the moment that we met you, Bernadette.

 

—-

Howard

Se non avessi te, la vita sarebbe triste,

Sarei Dottor Who senza il Tardis,

Una candela senza stoppino,

Watson senza Crick

Sarei un vestito senza pettorina

Sarei formaggio senza maccheroni

Jobs senza Wozniak.

Starei a risolvere equazioni esponenziali

Con basi che non si trovano nella calcolatrice

quindi più difficili da decrittare

Sarei un atomo senza una bomba,

Un “dot” senza il “com”,

E forse vivrei ancora con la mamma.

Coro di amici

E forse vivrebbe ancora con la mamma

Howard

Da quando ti ho incontrato,

Hai trasformato il mio mondo.

Hai dato man forte a tutti i miei sogni e le speranze.

Sei come l’uranio 235 e io sono l’uranio 238,

Isotopi quasi inseparabili.

Mai avrei immaginato

Come sarebbe migliorata la mia vita,

Dal momento in cui ti ho incontrato, Bernadette.

Se non avessi te, la vita sarebbe triste.

Sarei la teoria delle stringhe senza le stringhe

Sarei il codice binario senza l’uno, sarei un tubo catodico senza un cannone elettronico

Sarei “Firefly”, “Buffy” e gli “Avengers” senza Joss Whedon.

Parlerei molto più Klingon:

Heghlu’meH QaQ jajvam.[1]

Coro di amici

E di sicuro vivrebbe ancora con la mamma

Howard

Da quando ti ho incontrato,

Hai trasformato il mio mondo

Sei la mia migliore amica e la mia amante

Siamo come corrente elettrica e campi magnetici:

Non esiste l’uno senza l’altra.

Mai avrei immaginato

Come sarebbe migliorata la mia vita,

Dal momento in cui ti ho incontrato, Bernadette.

Howard e il Coro di amici

Oh, mai avremmo immaginato

Come sarebbero migliorate le nostre vite

Dal momento in cui ti abbiamo incontrato, Bernadette.

  1. Oggi è un buon giorno per morire ———-  Nota bene: la traduzione che ho fatto è veloce e letterale e comunque questo testo molto tecnico non rende perfettamente in traduzione, molto meglio l’originale.     Traduzione in italiano di Rina Brundu, 10 agosto 2015

Advertisements

Lo disse… Nietzsche

Bisogna avere in sé il caos per partorire una stella che danzi. -- (---) -- Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi.

Lo disse… OSHO

Non voglio seguaci, persone ubbidienti. Voglio amici intelligenti, compagni di viaggio.

Lo disse… NEWTON

Platone è il mio amico, Aristotele è il mio amico, ma il mio migliore amico è la verità.

Lo disse… Diogene il Cinico

(ad Alessandro che gli chiedeva cosa potesse fare per lui) “Sì, stai un po’ fuori dal mio sole”

Lo disse… Joseph Pulitzer

Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce.

Ipazia Books 2017

Leave a Reply.... Lascia un commento...

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: