Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (121) – Sulla questione migranti e sull’emergenza LATO B, pardon… sul PIANO B.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Naturalmente non sono serviti a nulla i nostri ridicoli appelli alla solidarietà in quel dell’Europa, il continuato piangere miseria a Bruxelles, l’accorato inveire contro l’accordo di Dublino sottoscritto per noi dallo stesso ministro degli Interni che ora lo disconosce, e le tante altre amenità da politica for dummies che nostro malgrado siamo stati costretti a testimoniare durante l’ultimo anno….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

3 Comments on Quello che il renzismo non dice (121) – Sulla questione migranti e sull’emergenza LATO B, pardon… sul PIANO B.

  1. oddio, troveremo un riparo dignitoso? Intanto sorridiamo, per evitare che alla fine della festa …non ci resti che piangere. Ciao e buona settimana!

    • Ciao Ornella,
      in chiusura di stagione profitto per ringraziarti di tutti i tuoi commenti. A settembre… sempre che Merkel e Hollande – mercé la nostra inettitudine – non abbiano ormai preso il sopravvento e chiudano il sito…

      Abbraccio
      RB

Comments are closed.