Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (116) – Della rivoluzione pentastellata anticipata e dell’inevitabile cambio di rotta. E sugli indecorosi show di Piepoli e di Maurizio Lupi a “Porta a Porta”.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

Rina Brundu

Non ci si sarebbe potuto scommettere sopra un centesimo bucato. Non lo si sarebbe potuto fare dopo la “campagna elettorale” più “appiattita” di sempre, con il gota del giornalismo italiano (si veda lo straordinaro caso del Corsera, il giornale che fu di quell’Indro Montanelli e di quell’Oriana Fallaci, che oggigiorno faticherebbero a riconoscerlo come tale), e dell’establishment opinionistico e dirigenziale schierati dalla parte del renzismo imperante con il fine dichiarato di relegare ogni diversa espressione libera dello spirito dietro la lavagna renzista….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

4 Comments on Quello che il renzismo non dice (116) – Della rivoluzione pentastellata anticipata e dell’inevitabile cambio di rotta. E sugli indecorosi show di Piepoli e di Maurizio Lupi a “Porta a Porta”.

  1. Il pensare che dopo il nano, il gattopardo ci sia un comico mi fa pensare che l’italiano le rogne se la va a cercare, perché non riesce a produrre un politico dalle visioni del bene comune.
    ‘Francia o spagna, purché se magna’ credo che sia il motto del nostro disastrato paese.

    Like

  2. Vero, abbiamo dimenticato Schettino ora ci siamo tutti…
    Ciao
    🙂

    Like

Comments are closed.

%d bloggers like this: