LA BARBA DI DIOGENE, Dublin (EIRE) – 17 Years Online. Leggi l'ultimo pezzo pubblicato...

Agora (2009) di Alejandro Amenábar, uno straordinario ritratto dei tempi e della filosofa alessandrina Ipazia.

Agoraposter09Un film bellissimo di un grande maestro del cinema che é anche un ottimo sceneggiatore. Agora (2009) di Alejandro Amenábar lo si ama dal primo fotogramma così come dal primo minuto si resta affascinati dall’atmosfera, dal colore, dalle dinamiche del mondo “illuminato” che racconta.
Brava e credibile anche Rachel Weisz nel ruolo di una giovane, bella e saggia Ipazia. Di un modello femminile d’antan forse troppo romanzato per essere vero ma di cui sembra impossibile non riuscire ad innamorarsi.
Si tratta insomma di un lavoro che propone infinite occasioni di riflessione su argomenti multipli. Sulla grandezza e la pochezza umana, sugli dei e sui miti più o meno nobili che sempre riusciamo a creare a nostra immagine e somiglianza e tentiamo di imporre sul destino altrui col fine ultimo di far prevalere noi stessi e le nostre ragioni.
“Agora” è quindi affresco di un’epoca ormai dimenticata e ad un tempo ritratto dei tempi moderni nei quali, con devastante puntualità, continuiamo a commettere gli stessi tremendi peccati: ad uccidere l’umanità e la nostra miglior intellettualità nel nome di insondabili ragioni di “fede” e ad annichilire lo spirito-dentro.

Rina Brundu

1 Comment on Agora (2009) di Alejandro Amenábar, uno straordinario ritratto dei tempi e della filosofa alessandrina Ipazia.

  1. Io questo film l’ho trovato stupendo.

Comments are closed.