PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

Auf Wiedersehen Günter Grass – Dieci aforismi

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Günter_Grass_auf_dem_Blauen_SofaLa cosa più straordinaria è che in principio c'è l'orrore per la pagina vuota. Ai miei occhi, ogni pagina presentava questo suo candore e io dovevo sporcarla. Non ripongo alcuna fiducia nel lavoro al computer: è un modo di scrivere troppo pulito, e i risultati giungono troppo in fretta.

****

Lo scrittore è un uomo la cui intelligenza non basta per smettere di scrivere.

****

Non sono un pacifista. A chi mi desse uno schiaffo sulla guancia non porgerei mai l’altra, ma mi difenderei a denti stretti. La guerra è per metà fatta di paura e per metà di noie. I giovani del mio paese non sono per la guerra. Non sono nemmeno per il servizio militare. Gli orfani di guerra, poi, la considerano il peggiore dei mali.

****

La luce attrae tutti ma la penombra solo gli eletti.

****

Uno degli errori che commisero i tedeschi, in questo secolo e anche nei tempi precedenti, è che non erano audaci a sufficienza per essere dispiaciuti.

****

Il dovere di un cittadino è di tenere la bocca aperta.

****

L’arte è intransigente e la vita è piena di compromessi.

****

Credere: significa credere alle nostre stesse bugie. Ed io posso dire di essere grato di aver avuto questa lezione molto presto.

****

Si può star seduti in eterno su una panchina di parco, fino a diventare di legno e bisognosi di comunicazione.

****

Vidi la luce di questo mondo sotto forma di due lampadine da sessanta watt. Perciò ancor oggi le parole della Bibbia “Sia fatta luce e luce fu” mi sembrano il miglior slogan della ditta Osram.

****

Featured image, Günter Grass, author Blaues Sofa from Berlin, Deutschland, source Wikipedia.