Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (87) – Tempi da LUPI.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

Rina Brundu

Maurizio Lupi pareva quello più “cool”, il simpatico e capace vicino di casa che si è dato alla politica. E tale era il suo “carisma” che benché berlusconiano per elezione e convinzione non è mai stato troppo inviso agli ex-compagni-doc, quelli che prima preferirebbero di gran lunga fare lo scalpo al Premier in carica…

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

8 Comments on Quello che il renzismo non dice (87) – Tempi da LUPI.

  1. attilio cece // 17 March 2015 at 10:37 //

    lupi dimettersi……….., stai scherzando, ver???
    E quando mai uno come lui o i suoi amici di ‘messacontinua’ oppure anche ‘monsignor-palanca’, hanno dimostrato un minimo di dignità morale !!!!
    per individui simili ‘pecunia non olet’…… anche perchè sono solo squallidi vespasiani……….

    Like

    • Purtroppo Attilio debbo darti ragione… mi chiedo anche a cosa valga riportare questi pensieri su questi post frettolosi… E a cosa varrebbe scrivere un saggio impegnato? A niente, a nulla, tranne a far emergere la maggior consapevolezza che se noi sguazziamo nella merda e continuiamo a farlo all’infinito è perché lo vogliamo. Tutto qui! A questo punto che Lupi e i suoi amici continuino… uno vale l’altro….

      Like

  2. Vale la pena riprendere questo titolo dal Corriere per far capire dove sta il renzismo.Altri commenti sarebbero ridondanti.

    Tangenti, Sabelli (Anm): «Dallo Stato schiaffi ai pm e carezze ai corrotti»

    Il presidente dell’Associazione, all’indomani dell’inchiesta di Firenze sulle tangenti sulle grandi opere: «È il contrario di ciò che deve accadere». Renzi: «Frasi false e tristi»

    Like

  3. attilio cece // 17 March 2015 at 22:31 //

    Non ho ancora visto una azione che sia una da parte del primo ministro contro corrotti e collusi che affollano la platea ed i dintorni della politica. (notare le minuscole sintomo di disistima totale)
    e, per quasta ragione, sono dalla parte di Sabelli.
    Aggiungo anche che, non essendo io mai stato inquisito nè denunciato per alcun reato, mi rirtengo in diritto di dare lezioni di dignità e moralità al primo ministro ed ai suoi amici, qui e ora!

    Like

    • Non credo che si tratti di faccenda di diavoli e santi: anche un pregiudicato avrebbe técnicamente diritto ad avere uno Stato che funziona e che altrimenti non si può permettere di chiamarlo pregiudicato.

      In merito alla prima faccenda… questa è proprio la ragione per cui esiste questa rubrica: questo è il governo peggiore della nostra storia democrática. Un governo che ha accortamente evitato di farsi coninvolgere con la merda che lo sostiene. Renzi ha sempre usato lo stesso stratagemma: lontano dall’alluvione di Genova, lontano dal Marino della Roma corrotta, manda Delrio a non-parlare sul caso Lupi etc etc.

      E’ convinto, in pieno stile edonistico anni ottanta che basti non farsi toccare direttamente…Non ha ancora capito che il mondo a cui guardiamo è diverso. Lontano anni luce da quello renzistico: un mondo onesto, nuovo, senza retorica e soprattutto capace di prendersi le responsabilità. Una cosa questa che a dispetto del tanto ciarlare Renzi non saprà fare mai perché non nella sua natura. Il renzismo-gattopardico è la disgrazia peggiore che poteva capitare a questo paese e la ragione importante per cui nulla é cambiato e nulla cambierà fino a che non si volterà pagina. Davvero.

      Saluti.

      Like

  4. Non serve più nulla, Gavino…. Ed è inutile continuare a stracciarsi le vesti in piazza quando poi in sede elettorale si continua a votare questa gente: bisognerebbe mettersi d’accordo e votare un fantoccio… (che farebbe comunque un miglior lavoro)… fare piazza pulita.. mandarli a casa e fare súbito una legge votata via referéndum che non permetta a nessuno che ha fatto política… finanche ai figli per 7 generazioni…. Di ricandidarsi per almeno 50 anni. Un po’ duretta ma risolverebbe e sono certa che gli onesti dentro queste “cricche” concorderebbero!

    Like

  5. Chi lo farà? Il fantoccio di cui ho detto, almeno per l’amministrazione ordinaria servirà, no?

    Comunque visto il pandemonio è molto probabile che Lupi offrirà la sua testa sacrificale ad Alfano e a Renzi (anche perché comunque ha perso ogni credibilità e se resta sarà peggio – ricordiamoci dell’ignominioso affaire Cancellieri, una vergogna che resterà nei nostri libri di storia), e questo permetterà al renzismo di continuare a trastullarsi come pria e più di pria.

    Fino al prossimo scandalo che – a giudicare dalla tempistica precedente – dovrebbe essere tra circa due mesi due mesi e mezzo… il tempo di sbobinare e leggere le intercettazioni.
    ciao

    Like

  6. Mi sbagliavo perdonami: la poltrona prima di tutto!

    Like

Comments are closed.

%d bloggers like this: