Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (69): sulla vendetta post-rottura Patto del Nazareno e sulla Sindrome alfaniana del Brutto Anatroccolo. E torna Pierluigi (Bersani), torna.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Di tanto in tanto qualcosa sfugge finanche all’indefessa guardia dei men-in-black renzisti, dei redattori accorpati all’establishment al potere più zelanti e questo o quel giornalista riesce a pubblicare un pezzo contenente una qualche verità sul corrente esecutivo. Interessante, per esempio, il breve articolo apparso quest’oggi sul Corriere online a firma Aldo Grasso e titolato “Frequenti sospetti televisivi”. Nello scritto, il critico televisivo parte dall’assioma che “In politica l’innocenza non esiste…” e poi tratta dell’“emendamento del governo all’articolo 3 del decreto Milleproroghe sul canone delle frequenze tv”, quello stesso che avrebbe procurato il deprezzamento del titolo Mediaset, scatenato infinite polemiche dentro Forza Italia e che verrebbe usato al momento dal PD per rendere la pariglia a Berlusconi dopo la rottura del Patto del Nazareno.

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

2 Comments on Quello che il renzismo non dice (69): sulla vendetta post-rottura Patto del Nazareno e sulla Sindrome alfaniana del Brutto Anatroccolo. E torna Pierluigi (Bersani), torna.

  1. Eh eh Gavino. Di fatto qui l’ho scritto e qui lo nego…
    Ma pur di liberarci dal Renzismo io voto Cettolaqualunque….
    Eccolo: splendido.

    Cetto La Qualunque e la politica moderna: Il discorso supremo

    Like

  2. E’ fantastico questo discorso: c’é tutto il renzismo-berlusconismo! E non solo… anche il resto.

    Like

Comments are closed.