PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (60) – Sulla vittoria di Tsipras in Grecia e su “The others” (2001) di Alejandro Amenábar.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

È uno dei miei film preferiti in assoluto. Sto parlando dell’imperdibile The Others, un film del 2001 diretto da Alejandro Amenábar e interpretato da una strepitosa Nicole Kidman. Senza stare qui a raccontarne la trama, mi limito a dire che si tratta di una produzione che fa proprie – in maniera coscientemente artistica e moderna – date teorie parapsicologiche: detto altrimenti i suoi personaggi principali sono dei morti. Meglio ancora, sono dei morti che non sanno di esserlo….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

1 Comment on Quello che il renzismo non dice (60) – Sulla vittoria di Tsipras in Grecia e su “The others” (2001) di Alejandro Amenábar.

  1. Ciao Gavino,
    non sto sponsorizzando Tsipras sono troppo politically-correct, purtroppo per me! Però le rivoluzioni non violente si fanno così, i cambiamenti importanti debbono essere shoccanti, o non sono tali. Noi infatti abbiamo solo “rassicurante” continutità tra il funesto passato e il deleterio futuro. Este es todo.

Comments are closed.