Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Alessandro Di Battista: “Io guadagno 3000 euro al mese, dottor Vespa, e ne entrano 14-15000”. Piccoli leader M5S crescono. E se il presidente degli italiani lo scegliessero gli italiani?

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Chiuso il semestre europeo guidato da un governo italiano che ha brillato per la sua assenza, per l’attendismo furbo tipico del renzismo e per l’imbarazzante battibecco di ieri a Strasburgo con il nostro premier che, modello Laurence Olivier, declamava Dante mentre Salvini gli urlava sopra dagli scranni più alti, oggi sono infine arrivate le annunciate dimissioni di Giorgio Napolitano. E, con quelle, le critiche che le hanno accompagnate dato che noi italici – neppure in virtù della cortesia che sarebbe dovuta ad una persona in età – riusciamo a liberare un momento alle battaglie guelfo-ghibelline per rendere grazie per un servizio ricevuto, non importa quanto apprezzato.
Ma come è noto al peggio non c’è mai fine. E il peggio sono i titoli a caratteri cubitali che da settimane brillano sui siti dei principali giornali proponendo questo o quell’altro nome di “papabili” alla presidenza della Repubblica. Di fatto, fa male al cuore – ed è quasi uno sfregio alla stessa nazione – vedere questi soliti-nomi dei soliti “characters” alla ribaltà politica da mezzo secolo – che sono pure i primi responsabili dello sfascio che viviamo – venire indicati come futuri e possibili padri della Patria. Come non bastasse, in alcuni casi si tratta di veri e propri ottuagenari che sembrerebbero comunque mancanti del requisito primo che sovente rende “preziosa” la grande età: la saggezza!….

 

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements
L’ultimo articolo pubblicato…

Ergo

  È stato un periodo intensissimo che non è finito mai da gennaio a oggi, e la stanchezza, soprattutto mentale, si fa sentire, anche se nel mio caso comincio a pensare [...]

2 Comments on Alessandro Di Battista: “Io guadagno 3000 euro al mese, dottor Vespa, e ne entrano 14-15000”. Piccoli leader M5S crescono. E se il presidente degli italiani lo scegliessero gli italiani?

  1. Non dimenticare di votare qui Gavino

    https://rinabrundu.com/2015/01/15/quirinarie-di-rosebud-vota-il-tuo-presidente-della-repubblica/#comment-26226

    PS Giuro che di cazzate goliardiche ne ho scritte tante in vita mia, ma mai avrei pensato di dover dire a qualuno VOTA! Argghhhh…………….

    Like

Comments are closed.