Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Sulla qualità estetica e morale del discorso di fine anno di Beppe Grillo dalla catacomba. E sulla favola “La pecora nera” di Italo Calvino.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

PERLE DI ROSEBUD – LISTA AGGIORNATA DEI DERETANI INAMOVIBILI

Resistere, resistere, amico mio, con un popolo di pecore la vittoria del lupo non potrà che essere questione di tempo.

(Clicca qui per conoscere tutti i deretani di cui sopra)

Rina Brundu

Confesso che per tutta la mattina ho rincorso il video da un capo all’altro della Rete sul piede di guerra: come si permetteva quel comico genovese di fare il mimicking al discorso di fine anno del Presidente Napolitano, soprattutto allo “storico” discorso di ieri sera durante il quale ha annunciato le sue dimissioni dalla carica di primo cittadino? Invece Grillo mi ha spiazzato! Mi ha spiazzato in-primis con l’inatteso “collegamento” dal “nuovo ufficio” (parole del leader M5S) della Casaleggio Associati, da quella catacomba – in certo modo carbonara – quanto mai necessaria per “cospirare” in tutta libertà, per riuscire a parlare di “cose che sono assolutamente proibite”, di concetti improponibili sotto il sole: lealtà, onestà…. faccende che “fuori” dalle pareti di questo ideale ultimo rifugio verrebbero “ormai percepite come rivoluzionare ed eversive”. C’era qualcosa di esteticamente e moralmente valido in quell’atmosfera ricreata e curiosamente gotica, curiosamente dickensiana e goliardica ad un tempo….

 

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

%d bloggers like this: