PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

Dopo lo spettacolo “I 10 Comandamenti” di Benigni, le 10 piaghe d’Egitto (e d’Italia) antiche e moderne a confronto.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

SC278827Piaghe antiche (dall’Esodo)

  1. Tramutazione dell’acqua in sangue (Es7,14-25)
  2. Invasione di rane dai corsi d’acqua (Es7,26-8,11)
  3. Invasione di zanzare (Es8,12-15)
  4. Invasione di mosche (Es8,16-28)
  5. Morìa del bestiame (Es9,1-7)
  6. Ulcere su animali e umani (Es9,8-12)
  7. Grandine (Es9,13-35)
  8. Invasione di cavallette (Es10,1-20)
  9. Tenebre (Es10,21-29)
  10. Morte dei primogeniti maschi (Es12,29-30)
Piaghe moderne (dall’Esondazione RAI)
  1. Tramutazione dell’acqua-santa in acqua alle ginocchia (Rai1,21-25)
  2. Invasione di costrutti infantili dalle teche dello Zecchino d’Oro (Rai1,22-8,11)
  3. Invasione di superlativi relativi e assoluti (Rai1,22-15)
  4. Invasione di testi, paratesti e paraculi (Rai1,22-28)
  5. Morìa di figure retoriche bistrattate e di formule captatio benevolentiae (Rai1,21-7)
  6. Ulcere su abbonati in prima fila (Rai1,18-12)
  7. Ovvietà (Rai1,23-35)
  8. Invasione di filosofi greci zombie, risuscitati e incazzati (Rai1,21-20)
  9. Banalità (Rai1,21-29)
  10. Morte per noia e infezione logorroica dei ghost-writers RAI ambosessi e pentiti (Rai1,20-30)
Artwork, Seventh Plague of Egypt, 1823, by John Martin (1789–1854)

3 Comments on Dopo lo spettacolo “I 10 Comandamenti” di Benigni, le 10 piaghe d’Egitto (e d’Italia) antiche e moderne a confronto.

  1. Ah no questa è una facezia, al solito, l’angolo di satira…
    E comunque Benigni è bravo e questo non si può dire di tutti….

    Ora vado… vedo il prof Oddifreddi da Vespa a parlare di oroscopi: rob de matt! Sic!

  2. francu pilloni // 17 December 2014 at 11:38 //

    Vedendolo dalla Padania, direi che fa venire il latte alle ginocchia. Così almeno si può affermare a testa alta che il sovrappiù di produzione di latte non è vaccino, ma ginocchino e dunque fuori quota.
    Spesso ci si dimentica che Benigni è un attore in cerca d’autore, che la sua astuzia e il suo fiuto stanno nel titolo della trasmissione per cui quanto più suona roboante, tanto più cresce l’aspettativa.
    La prossima puntata sarà su Putin o su Pippo Baudo?
    Magari sceglie la Madonna, per la libertà d’equivoco fra quella di ieri e quella di oggi.
    Sento in giro che se ne parla come se Benigni fosse un esegeta oltre che un apologeta della Scrittura, insomma un novello Fortebraccio.
    Fra le risibili derive date nell’interpretazione del VI comandamento, gli è sfuggita quella vera: non fare sesso con una donna sposata ad altri è la legittimazione del diritto di possesso, non tanto di una femmina che sarebbe comunque stata subito lapidata, ma della genealogia del maschio ebreo, della continuità del suo sangue attraverso il figlio maschio. Questo tipo di adulterio era considerato come un omicidio della stirpe. Altre espressioni sessuali diverse da queste, non solo non venivano punite, ma incoraggiate. Si pensi solamente ad Abramo e alla schiava di sua moglie.
    Non per nulla quel comandamento è messo nell’ordine di priorità subito dopo l’omicidio: infatti sta proprio in mezzo al divieto di furto (di ogni cosa materiale, ma non della vita) al divieto di furto della vita stessa: qui si parla della privazione colposa della possibilità di sopravvivenza dell’individuo maschio per il tramite della discendenza; appropriazione indebita della discendenza altrui, interruzione di legittima genealogia.
    Si può dire che Dio stesso rispettò questo comandamento, se è vero che impiantò l’embrione di suo figlio nell’utero di una giovane libera.

  3. Concordo sull’astuzia…
    Ecco I dati auditel di ieri

    “La seconda e ultima puntata de I Dieci Comandamenti di Roberto Benigni (live) ha registrato 10.266.000 telespettatori, share del 38.32%. Nella presentazione il programma ha registrato 7.845.000 telespettatori, share 27.1%.”

    Che dice tutto di come siamo messi….
    Adesso manca solo il titolo di senatore a vita…. o Presidente della Repubblica che viene pure handy dato lo scanno prossimamente vacante……

Comments are closed.