Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Addio a P. D. James, regina del giallo moderno – Un omaggio in dieci aforismi

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

PD_James_Cologne1. Ma in cosa credi? Non sto parlando di religioni, di cosa hai certezza? - Che una volta non ero e che adesso sono. Che un giorno non sarò più. ― Da, The Children of Men
 
2. Il tempo non curò ma anestetizzò. La mente umana può sopportare solo quel tanto ― Da Innocent Blood
 
3. Non si trattava tanto di due navi che passavano nella notte quanto di due navi che avevano navigato vicine per un certo tempo ma erano comunque dirette verso porti diversi ― Da, The Lighthouse

4. Sentilo, si disse, sentilo, sentilo, sentilo. Anche se ciò che senti è dolore, prova a sentirlo. ― Da, The Children of Men

5. Era una di quelle perfette giornate autunnali inglesi che sovente esistono più nel ricordo che nella quotidianità. ― Da, A Taste for Death

6. L’umanità è sminuita senza coscienza del suo passato; e senza la speranza di un futuro diventa bestiale. ― Da, The Children of Men

7. Apriti alle nuove esperienze, soprattutto alla conoscenza delle altre persone. Niente di ciò che accade a uno scrittore, non importa quanto lieto o tragico, è esperienza perduta.

8. Se nell’infanzia si trattano i bambini come dei è molto probabile che saranno diavoli da adulti.

9. Scrivi ciò che ti senti di scrivere, non ciò che è popolare o pensi possa vendere.

10. La narrativa è in genere molto autobiografica e molta autografia è, naturalmente, narrative.

Libera traduzione dall’inglese di Rina Brundu, in Dublin, 29-11-2014

———–

Phyllis Dorothy James, meglio nota come P. D. James (Oxford, 3 agosto 1920 – Oxford, 27 novembre 2014]), è stata una scrittrice e politica britannica. Era membro permanente della Camera dei Lord.

Nata ad Oxford da un esattore delle tasse e da un’insegnate, la giovane James lascia la scuola già a sedici anni, per mancanza di denaro in famiglia e per lo scarso interesse del padre a farla studiare.

Dopo tre anni comincia a lavorare all’ufficio imposte, dopo di che diviene anche un’assistente teatrale. Và in pensione nel 1979.

Nel 1941 si sposa con Ernest Connor Bantry White, un medico militare e ha due figlie, Claire e Jane. Rimarrà vedova nel 1964.

Dopo la seconda guerra mondiale il marito ha dei disturbi psichici, che lo portano al ricovero psichiatrico, James, così, si occupa da sola al mantenimento delle figlie.

Inizia a scrivere a metà degli anni cinquanta, il suo primo romanzo, Copritele il volto, con protagonista Adam Dalgliesh, viene pubblicato nel 1962. Molti dei libri della James sono ambientati in posti che hanno a che fare con la burocrazia, ambienti molto conosciuti dalla James già dai primi anni quaranta.

È di religione anglicana e, dal 1991, fa parte della camera dei Lords, con orientamento conservatore.

Premi letterari

  • Nel 1971 vince il premio Silver Dagger Award con il romanzo Shroud for A Nightingale
  • Nel 1975 vince il premio Silver Dagger Award con il romanzo The Black Tower
  • Nel 1986 vince il premio Silver Dagger Award con il romanzo A Taste for Death
  • Nel 1987 vince il Premio Macavity con il romanzo A Taste for Death.
  • Nel 1987 vince il premio Cartier Diamond Dagger.

Opere

Serie dell’ispettore Adam Dalgliesh

  • 1962 – Copritele il volto (Cover Her Face))
  • 1963 – Una mente per uccidere (A Mind to Murder)
  • 1967 – Per cause innaturali (Unnatural Causes)
  • 1971 – Scuola per infermiere (Shroud for a Nightingale)
  • 1975 – La torre nera (The Black Tower)
  • 1977 – Morte di un medico legale (Death of an Expert Witness)
  • 1986 – Un gusto per la morte (A Taste for Death)
  • 1989 – Una notte di luna per l’ispettore Dalgliesh (Devices and Desires)
  • 1994 – Morte sul fiume (Original Sin)
  • 1997 – Una certa giustizia (A Certain Justice)
  • 2001 – Morte in seminario (Death in Holy Orders)
  • 2003 – La stanza dei delitti (The Murder Room)
  • 2005 – Brividi di morte per l’ispettore Dalgliesh (The Lighthouse)
  • 2008 – La paziente privata (The Private Patient)

Serie di Cordelia Gray

  • 1972 – Un lavoro inadatto a una donna (An Unsuitable Job for a Woman)
  • 1982 – Un indizio per Cordelia Gray (The Skull Beneath the Skin)

Altri romanzi

  • 1980 – Sangue innocente (Innocent Blood)
  • 1992 – I figli degli uomini (The Children of Men)
  • 2013 – Morte a Pemberley (Death Comes to Pemberley)

Racconti

  • 1970 – Murder, 1986
  • 1998 – The Mistletoe Murder

Saggistica

  • 1971 – The Maul and the Pear Tree: The Ratcliffe Highway Murder
  • 1999 – Il tempo dell’onestà (Time to Be in Earnest: A Fragment of Autobiography), Mondadori 2001
  • 2009 – A proposito del giallo (Talking About Detective Fiction)

(fonte biografia, Wikipedia)

Artwork, Phyllis Dorothy James
Advertisements