Advertisements
Rosebud, Dublin, Ireland – Year 7º. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (34): “Nessuna famiglia senza casa, nessuna famiglia senza lavoro”. Dei discorsi “comunisti” di Francesco, un leader gigante a sinistra.

AFORISMI MEMORABILI – QUOTES TO REMEMBER


Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti.
(Jacques Séguéla)

—————————-

No, niente appello! Qui non si tratta di riformare una sentenza, ma un costume. (…) Accetto la condanna come accetterei un pugno in faccia: non mi interessa dimostrare che mi è stata data ingiustamente.

Giovannino Guareschi (lo disse dopo la sentenza di condanna ricevuta per l’accusa di diffamazione mossagli da Alcide De Gasperi)

—————————-

Diario dai giorni del golpe bianco (paperback) di Rina Brundu .

Per l’E-Book clicca qui.

PERLE DI ROSEBUD – IL TEOREMA RENZI-TAVECCHIO-VENTURA

Resistere, resistere, amico mio, con un popolo di pecore la vittoria del lupo non potrà che essere questione di tempo.

(Clicca qui per leggere tutto l’articolo)

Rina Brundu

Sul Corriere.it di oggi è stato pubblicato un sondaggio che documenterebbe il grado di fiducia del cittadino nei riguardi dei diversi leader politici.

La popolarità bulgara di Matteo Renzi sarebbe in calo (54%), mentre il Premier si scopre tallonato dalla stella nascente del rampante segretario leghista Matteo Salvini. Non proprio delle novità. Ciò che mi ha colpito dell’articolo è questo inciso: “Renzi ottiene una fiducia più elevata rispetto alla media tra i ceti più popolari, le persone meno giovani e meno istruite, i pensionati, i residenti nei piccoli Comuni e i cattolici praticanti”. So much per le sue innumerevoli incursioni scolastiche! Ma tra il presentarsi, ospite atteso e acclamato, nella classe di una prima elementare di provincia e il dibattere in Aula Magna alla Bocconi c’é una qualche di cui i suoi consulenti di immagine dovrebbero tenere conto….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

info@ipaziabooks.com

3 Comments on Quello che il renzismo non dice (34): “Nessuna famiglia senza casa, nessuna famiglia senza lavoro”. Dei discorsi “comunisti” di Francesco, un leader gigante a sinistra.

  1. nessuno20 // 3 November 2014 at 04:23 //

    Tu stai confondendo l’acqua Santa con l’acqua marcia. Anche Cristo era comunista.? Il comunismo come ideologi natto nel 18.. ed affrmatosi come partito dopo la grande guerra..!
    Nei vari secoli in tutti i popoli avviene una ribellione per essere ridotti a schiavi con le chiacchiere del perbenismo . Dare la colpa agli altri. Mentre è solo sete di potere egioismo lussuria. ecc… Cristo venne messo in croce perche si mise contro la compagine del Sinedrio che vendevono i posti in paradiso .- Oggi sono il 50% dei corrotti.
    Cristo era con la povera gente . come oggi tutti coloro cge si danno ad allievare , la povera gente . SE questo per te vuole dire essere comunista. sei in ritardo di duemilaanni-
    SI NASCE NUDI E SI MUORE NUDI . DI Là ALTRETOMBA NON CI PORTI NIENTE.!!!

    Like

    • Grazie nessuno20.
      Tuttavia io non mii occupo né di diavoli né di acqua santa perché non sono nel mio DNA. Nel testo si parlava solamente della “seggiola” vacante alla testa di un “partito” secolare che rappresenta le legittime recriminazioni di una importante parte della società moderna e di come questa seggiola venga meravigliosamente occupata da altri in tutte altre faccende affaccendati….

      Concordo invece sull’ultima frase…. completamente!

      Like

  2. Vorrei precisare soltando che quando parlo di comunismo in questi pezzi ne parlo come ideologia, cioè come possibilità d’azione idealizzata e non come sistema comunistico che ha compiuto i crimini di cui tutti sappiamo…. Solo per chiarire, appunto.
    Ciao Gavino

    Like

Comments are closed.

%d bloggers like this: