Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (14): di Draghi, di riforme, di compagnie di bandiera sexy e di altre sfavole dei nostri giorni. E su Michael O’Leary.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

È tutto un tripudio balneare soddisfatto. Renzi, in piena eccitazione post primo-si alla Riforma Costituzionale, giura che nessuno lo fermerà; Berlusconi, alla stregua di una favolosa araba fenice che festeggia la milionesima risurrezione, rivendica il ruolo da protagonista del partito e promette (o minaccia?) di tornare più bello e combattivo che pria; il ministro Boschi, forte della benedizione della Finocchiaro, starebbe prenotando un volo last-minute, destinazione IKEA… pardon, sconosciuta….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!