Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Quello che il renzismo non dice (12): dopo la dies irae scatenata dal suo blog, i dieci comandamenti di Carlo Cottarelli (e Olivier Blanchard) per le politiche fiscali. Sorpresa!, non c’é “Io sono il Matteo, tuo Premier….”.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il blog governativo del Commissario Straordinario alla Spending Review Carlo Cottarelli val bene una mess… pardon, val bene una visita. Sfogliandolo colpisce il fatto che prima dell’ormai famosissimo post del 30 luglio scorso titolato “La revisione della spesa come strumento per il finanziamento di… nuove spese”, l’attività scritturale era già andata scemando da un pezzo. Vero è invece che, a fronte dell’assunzione delle sue funzioni di Commissario il 23 ottobre 2013, l’ultima “intervista” a cui si dà visibilità sullo stesso blog nel momento in cui si scrive è quella del 6 dicembre 2013 ed è titolata “Sacrifici umani”. Dopo di allora nulla, nada, nisba, mentre tra il periodo ottobre-dicembre le interviste erano state 8 e i video 3….

Articolo inserito in “Diario dai giorni del golpe bianco” (Ipazia Books 2017). Continua la lettura, clicca qui (o sulla sottostante coperta) per il link alla pagina Amazon dove potrai visionare sia la versione e-book che la versione cartacea del testo.

Advertisements