PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

SARDEGNA ANTIGRILLORENZISTI. ECCO LE 10 COSE CHE VI CONSIGLIAMO DI NON FARE MAI IN SARDEGNA

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

1 – NON INIZIATE O FINITE OGNI FRASE CON AJO’ 

Questa prima regola è molto importante. Mettetevi in testa che NON SAPETE PARLARE IL SARDO e che dire “ajò” non significa saper parlare il sardo. Vi assicuriamo che dirlo in continuazione non vi fa sembrare più simpatici ai nostri occhi, anzi spesso ci sembrate dei veri e propri deficienti. Quindi, se proprio non potete fare a meno, ditevelo fra di voi, ma non urlatelo a un sardo. Ok?

2 – MAI RIFIUTARE DA BERE IN SARDEGNA

Questa regola vale soprattutto nel Nuorese e in Barbagia. Se ti offrono da bere MAI E POI MAI devi dire di no, sarebbe un’offesa. Quindi bevete e, se continuano ad offrirvi da bere, bevete ancora. Un mirto? Unu fil’e ferru? Un buon vinello? L’importante è continuare a bere. Così siamo tutti più allegri e facciamo amicizia prima. 

3 – NON DITE MAI CHE LA SARDEGNA E’ MERAVIGLIOSA E NON CAPITE PERCHÉ’ TANTI SARDI VANNO VIA DALL’ISOLA

Potreste veramente ricevere insulti a non finire per una frase del genere. Ok, spesso venite da città grigie e fredde, vi piace da morire la Sardegna, ma vi assicuriamo che questo non è proprio il modo migliore per farlo capire ai sardi. Soprattutto, non offendete la vostra (e la nostra) intelligenza con una frase del genere. Ci siamo capiti, vero? 😉

4 – NON FATE I SACCENTI CON I SARDI 

Un consiglio? Non fate mai i saccenti coi sardi. Siamo un popolo di gente istruita, leggiamo molto (sarà perché viviamo in un’Isola e ci piace evadere?), facciamo anche molto. Quindi non pensate di parlare facendo i “maestrini”, perché i sardi – anche quelli che a prima vista sembrano “capre ignoranti” – potrebbero rispondervi a tono e farvi tacere all’istante. 

5 – NON DITE MAI CHE L’ICHNUSA NON E’ UNA BUONA BIRRA

Se ci tenete alla vostra pellaccia non azzardatevi mai a dire che la birra Ichnusa non è una delle birre più buone che avete mai bevuto. Toccare l’Ichnusa a un sardo è un po’ come offendere i suoi genitori. Quindi anche se la trovate scialba, leggerina o appena accettabile, Dio ve ne scampi dal dirlo a voce alta. Potreste incorrere nell’ira funesta dei sardi, giovani e vecchi tutti uniti nel difendere la Quattro Mori più amata…che poi appartenga a un’azienda estera e che di sardo ormai abbia solo in nome quello è un altro discorso.

6 – NON DITE MAI CHE GRADITE UN PICCOLO SPUNTINO

Se per voi che venite dal mare lo spuntino è mettere in pancia qualcosa di leggero (o al massimo un panino), ebbene siate consapevoli che in Sardegna il significato non è quello. Lo spuntino nella nostra Isola potrebbe trasformarsi in un super pranzo che nulla ha da invidiare ai migliori matrimoni. Non dite mai a un sardo che volete fare uno spuntino, potreste dover passare le due ore successive a mangiare come se non ci fosse un domani.

7 – NON CERCARE DI ATTRAVERSARE UN GREGGE

Se vi capita di essere in macchina e un gregge di pecore attraversa la strada, vi consigliamo di non tentare nemmeno lontanamente di provare a passarci in mezzo a passo d’uomo, anche se le pecore sembrano non finire più. I pastori di solito non gradiscono questo comportamento e vi potrebbero apostrofare con simpatici epiteti nostrani (fra i quali il più leggero sarebbe “Su cunn’e mamma rua”).

8 – NON SFIDARE MAI UN SARDO A FARE QUALCOSA (POTRESTE RESTARE SORPRESI)

Noi sardi siamo un popolo decisamente orgoglioso. Sfidare un sardo verace a fare qualcosa – spesso anche pericolosa – è già una sfida accettata. Noi siamo così, un popolo di gente cocciuta (anche invidiosa a volte), che malamente sopporta che qualcuno gli dica che non sa fare una cosa. Le conseguenze di queste sfide  poi potrebbero essere anche comiche (o tragicomiche)… 

9 – NON PRENDERE TROPPO SUL SERIO QUELLO CHE TI DICE UN SARDO 

Questo è un articolo ironico naturalmente. L’ironia in Sardegna è insita nel DNA dei suoi abitanti. Quando un sardo vi dice qualcosa, anche se sembra serio (e a volte quasi ostile) spesso vi sta solo prendendo ironicamente in giro. Ergo, non prendetelo troppo sul serio, magari rispondete a tono – questo un sardo vero lo apprezza!! – ma per favore, non offendetevi! Un sorriso e una bella bevuta risolveranno tutto.

Villasimius spiaggia del riso10 – NON LEGATEVI TROPPO ALLA SARDEGNA E AI SARDI

Questo è il consiglio più importante. Lo diciamo per voi, credeteci. Non legatevi alla Sardegna, non affezionatevi ai sardi, non lasciate il vostro cuore nelle nostre spiagge o nel nostro mare. Potrebbe diventare veramente una malattia incurabile. Perché quando la Sardegna e i suoi abitanti ti entrano dentro poi non ti lasciano più andare via. E non potete farci nulla, è già troppo tardi…non potete più fare a meno di questa Isola. 

SARDEGNA REMIX

L’abbiamo detto mille volte: la Sardegna è un Universo a parte. Meravigliosa, distesa al centro del Mediterraneo, abitata da persone che possono dare tutto, senza pretendere nulla in cambio, ma che possono essere molto orgogliose e persino offendersi quando sentono una mancanza di rispetto nei loro confronti. Ecco allora che abbiamo deciso di pubblicare un breve vademecum – chiaramente molto ironico – ad uso e consumo soprattutto dei “Continentali” sulle 10 cose da non fare in Sardegna

View original post 829 more words