Advertisements
CONTROCORRENTE. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Medjugorje, il prof Odifreddi, Paolo Brosio, Massimo Giletti, o dei quattro dell’Ave Maria e del miracolo dei soli che girano. Ma non solo-i-soli….

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

 Ace_High_Wallachdi Rina Brundu. L’hanno fatto ancora! I quattro dell’Ave Maria, dico. No, non sto parlando degli inossidabili protagonisti dell’omonimo film del 1968 diretto da Giuseppe Colizzi, ma del professor Piergiorgio Odifreddi e di Paolo Brosio riuniti nel salotto buono di Massimo Giletti a discutere dei supposti “miracoli” di Medjugorje.

Lo spunto per la trasmissione? La conclusione dei lavori della Commissione Ratzinger sui decennali fenomeni che sarebbero accaduti e starebbero ancora accadendo in quel di Bosnia-Erzegovina, inclusi i famosi soli, o globi, che girano avvistati dai tanti. “I soli che girano sono spiegabilissimi” ha chiosato sorridente e sornione il prof Odifreddi “lo stesso Pio XII ne ha visto alcuni nelle settimane precedenti la proclamazione del dogma dell’Assunzione di Maria in Cielo”. Quindi – sulla falsariga dei più entusiasti commentatori e critici della mitica saga Ancient Aliens – si è lanciato nella più “plausibile” spiegazione logico-scientifica (o pseudo-tale) del fenomeno…

Mai domo, mai vinto,  mai convinto, Paolo Brosio – occhi esagermente sbarrati come se stesse assistendo ad una mediatica visione mariana proprio in quel momento – si agitava sulla sedia, scuoteva tristemente la testa e ad un tempo trasmetteva tutta l’impotenza del colpito da illuminazione sulla via di Damasco, pardon di Medjugorje, che non riesce però a passare agli altri la verità del “verbo”. Borbottando e ruminando asseriva che anche Giovanni Paolo II si era interessato più volte al caso Medjugorje e ad un tempo rintuzzava le critiche e i sospetti con più-o-meno queste lapidarie parole: “Ma se Dio decide di apparire con sua madre in un qualsiasi luogo avrà diritto di farlo?”.

Certo che ne ha diritto! Ma perché scegliere pe quest’altro tipo di apparizioni più mondane proprio il pomeriggio della domenica del primo canale RAI profumatamente sovvenzionato dagli italiani con quel canone che lo stesso Giletti si affannava a ricordarci di pagare? Il Dio filo-cattolico-ex-democristiano-NCD-casiniano è abbonato, ma Budda e Allah no? Poi a voglia dire che sono solo-i-soli che girano…. o a meravigliarsene!

Featured image, Cacopoulos (Eli Wallach), ne I quattro dell’Ave Maria (1968). E (sotto) un video Youtube sui soli che girano…

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!