Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Giornalismo online: ma se Cuperlo arriva da Bersani con l’auto blu e il quotidiano fresco di stampa sottobraccio, dobbiamo buttare via gli IPAD? Riflessioni e considerazioni.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

27814276

di Rina Brundu. “Ma perchè Cuperlo deve arrivare con l'auto blu? A che titolo? Non ha una Panda come tutti i comuni mortali?” si interrogava ieri Aldo Grasso sul suo blog “Televisioni”, mentre ad un tempo rispondeva al commento di un lettore che lamentava la “processione dell’Epifania” da parte dei rappresentanti del PD al capezzale di Bersani.

Una possibile risposta potrebbe essere perché le Panda come i loro compagni maschi, i Panda, sono molto rare, quasi in via di estinzione, mentre le auto blu in Italia si contano a migliaia; non so però quanto una simile freddura potrebbe risultare gradita alla base del PD e soprattutto ai vertici.

Più interessante, a mio avviso, era il portamento trés-chic (anzi, trés radical-chic), dello stesso Cuperlo, sempre notato dall’accorto lettore di cui sopra e visibile, visibilissimo ad ogni pur svagato guardare. Il Presidente del PD in pieno stile post-comunista ribelle, sfoggiava infatti un cappotto nero abbottonato, sciarpa nera, borsa sportiva sulle spalle e sorriso smagliante (ma non stava entrando in un ospedale?).

Il tocco più intellettualmente figo veniva però dato dal quotidiano fresco di stampa tenuto stretto (strettissimo), tra le mani, che – sempre a a parere del sagace lettore del professor Grasso – sarebbe stato una sorta di automatico messaggio subliminale lanciato da Cuperlo. A mio modo di vedere, in tempi come questi, potrebbe essersi trattato di una necessaria “coperta di Linus”; anche se è indubbiamente vero che un giornale (un vecchio giornale in bianco o nero, un giornale qualunque ma da cui emana il caratteristico “profumo”di inchiostro che dice tutto di noi e ci veste come Chanel 5 vestita la Monroe), fa ancora “presenza”. Insomma, un Ipad non ci fa apparire altrettanto “cool” e “impegnati”. Committed.

Ne deriva che, alla maniera di Warren Buffet, non posso fare a meno di domandarmi: e se fosse il giornalismo online l’arma micidiale di distruzione di massa del radical-chichismo? Anche qui il dubbio mi assilla, ma non troppo.

Featured image, Gianni Cuperlo in visita a Bersani.

Advertisements

2 Comments on Giornalismo online: ma se Cuperlo arriva da Bersani con l’auto blu e il quotidiano fresco di stampa sottobraccio, dobbiamo buttare via gli IPAD? Riflessioni e considerazioni.

  1. Che facciamo? Cominciamo a pregare?

  2. Perché vorresti pregare, Riccardo?

    Bersani, ne siamo certi tutti e lo speriamo si riprenderà al meglio; e Cuperlo è simpatico ci sta prenderlo un poco in giro.

    Piuttosto io pregherei per i colonnelli degli “aggregatori di notizie di sinistra” che continuano a depennare tutto ciò che non corrisponde al “credo” e non hanno ancora capito che con la Rete la musica è cambiata! In meglio, per fortuna! Sic, che robe!

Comments are closed.