PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 10

Per me

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

rossoframeEsercizio della memoria

tua mia nostra

in questa torre

nuda esposta a tutti i venti

quasi babelica

che noi abitiamo

inconsci

perché vediamo luci

quelle di una vita

 

E quando alcune di queste

si spengono..

eccone un’altra che s’accende

quella delle memoria

del ricordo

che supplisce che si apre

che si condensa

anche in rivoli di dolore altro

vero

lancinante

bambino

divenuto lacerante

dentro un corpo vivo

vibrante

debole alle emozioni

sempre latenti seppur pronte

a scivolar in vallate assopite

di quella memoria tua

nostra  di tutti

fiore di una vita che si appassisce

quando…

ombra altra la ricopre

 

nell’eternità

dicembre 2012

Nota esplicativa e redazionale: Questa poesia mi è stata inviata da un caro amico bravissimo poeta a seguito della pubblicazione di “Una lettera“. Per me. Dedicata a me.  Grazie tante. E grazie a tutte le altre persone che mi hanno scritto parole buone in questi giorni più difficili e che hanno letto quel pezzo. Ne profitto anche per scusarmi per i ritardi nelle pubblicazioni degli articoli… ma Rosebud non é un “articolificio”… è un sito che vive i suoi momenti – sempre veri – nel bene e nel male. E così sarà sempre. In ogni caso… tutti gli articoli – molti, moltissimi – saranno pubblicati… presto, molto presto.

Featured image RB, 2004.

4 Comments on Per me

  1. Bella poesia, dallo stile, credo di aver compreso di quale bravissimo poeta e caro amico tu stia parlando! Perché non ne hai messo il nome?
    Per quanto ci riguarda, sai che ti siamo vicini, noi tutti amici di Rosebud, e quindi non ti abbandoniamo sola nel tuo dolore..baci

  2. Ciao Danila, grazie per il tuo affetto di sempre. E’ senza autore perché era stata intesa solo per me…. ma paradossalmente per farla esistere nel tempo ho bisogno di averla online. Ciao.

  3. Carissima non sei tu a doverti scusare, sono io che non ti ho ancora scritto pur dovendolo fare. In questi giorni però mi rimetto in riga e ti contatto. Email della redazione rosebud è sempre redazione.rosebud@yahoo.com Baci.

  4. Bella poesía.Brava

Comments are closed.