PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Esclusivo! Dal diario segreto di Mario Monti (2): tutti al mare a mostrar le chiappe chiare e… “Estate, governo ladro!”.

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

Palazzo Chigi, Domenica 15 Luglio 2012.

Caro diario è finalmente arrivata l’estate! L’ho capito ieri dalla giacca color ghiacciolo Algida anni 70 – insquagliabile – sfoggiata da Angela. Certo avrebbe dovuto insospettirmi la nenia intossicante che la collega teutonica canta ininterrottamente da un paio di giorni a questa parte nelle pause di ogni vertice straordinario: “Foglio antare at Alchero in kompannia ti uno stranierooooo tra spiacce torate ti euro affamate…” ma confesso di essere distratto. Sarà stata l’arrabbiatura che mi sono preso qualche giorno fa. Neppure il tempo di godermi il meritato riposo dopo la vittoriosa campagna antispread che mi bussano alla porta subito dopo il mio ritorno da Bruxelles. Alle cinque del mattino!

In un primo momento ho pensato fosse il corriere che attendo da mesi per consegnare le ultime scatole di CD di Apicella dimenticate dal precedente inquilino, poi però mi hanno insospettito le grandi manovre che ho notato in giardino: decine di auto blu, tir e camion da traslochi, andirivieni di bodyguard coi capelli impomatati e donnine eleganti ma senza troppe pretese. Per non saper né leggere né scrivere ho tenuto la catenella allacciata: “Sì?” ho domandato ancora insonnolito al funzionario di nero vestito che ho intravisto nel corridoio. “Presidente, siamo della ditta Gattopardo s.p.a., siamo stati incaricati della ristrutturazione dell’appartamento durante le sue vacanze..”. “Le mie vacanzeee? Quali vacanze???” ho ribattuto cadendo dal pero. E poi c’era qualcosa in quel fattorino elegante e perfettamente curato, finanche truccato…. Qualcosa che mi ricordava qualcuno… Mercé la grande stanchezza non ho potuto fare mente locale, ma l’ira che montava dentro ha avuto la meglio e l’ho infine convinto che aveva sbagliato indirizzo. Se ne è andato dubitabondo lasciandomi nella certezza che tornerà alla carica. La prossima volta però lo sistemo a dovere…

Non bastassero le altre terribili notizie che infestano questa tranquilla estate di crisi! Si mormora infatti di una sorta di misterioso duo batmanico che sarebbe tornato in città per proteggerla dalla strategia dei furti programmati al portafoglio del cittadino: manco fossimo a Gotham City! Ma a farmi girare davvero le balle sono questi continuati messaggini di Silvio all’insegna del “Mi consenta Presidente, l’ho vista pallido, Lei hai bisogno di una luuungaaa vacanza”. Mi ha persino inviato l’indirizzo del “Buon ritiro dei figliuoli prodighi” una sorta di B&B tenuto sulla spiaggia di Riccione dai Frati Epicurei e Goderecci suoi amici come se non avessi altro su cui meditare…. Confesso però che tanto ha fatto tanto ha messaggiato che il dubbio è riuscito ad insinuarlo: effettivamente sono un poco pallido! L’ho notato per caso mentre “riflettevo” sullo specchio retrovisore della potente Fiat Multipla che mi riportava all’aeroporto dopo il mio intervento alla Allen Conference di Sun Valley tra le montagne dell’Idaho. Certo che da questo punto di vista lo stare per giorni in compagnia di Mark, di Bill e di Warren non mi ha aiutato proprio. Così come mi ha senz’altro ingannato il rossore sulle gote probabilmente procurato dalle grasse risate che ci siamo fatti, a porte chiuse, quando in un momento di pausa dei lavori quel burlone di Bill ha sconvenientemente domandato: “Presidente, ma Roma saprà essere virtuosa e saprà fare sul serio?”.

Bei tempi! Chissà perché mi viene di pensare al… passato! Che sciocchezze! Quei tempi sono questi tempi.. e dureranno ancora. Almeno, almeno fino al prossimo anno e poi… poi… mai mettere un limite alla provvidenza. Questo non vuol dire che voglia negare l’evidenza: lo ammetto, per dirla con un vecchio motivetto estivo, le chiappe sono davvero troppo chiare. Dovrò fare qualcosa. Del resto non posso non tenere in conto il fatto che per noi europei l’estetica è importante. La forma è importante più della sostanza e dei fatti: sarà per questo che nelle ultime settimane Angela non mi ha inviato il suo solito pensierino della buonanotte? E dire che subito dopo la forzata interruzione della sua “relazione” con Nikolas si era dimostrata così carina con me! Che ci sia dietro lo zampino di quel comunista piacione di François? Nel dubbio debbo assolutamente ritrovare il mio vecchio costume streamlined e tigrato che mi faceva così figo durante i party di fine d’anno di Goldman. Sembra solo ieri che Joseph Cohen si buttava in quella piscina riempita con ettolitri di Cristall Roederer e di Krug fusi insieme in un mix di-vino! Si far per scrivere, naturalmente!

Orc**@@!!! Mi torna in mente soltanto ora!!! Causa la “forzata” assenza avevo chiesto a Vittorio Grilli di farmi il favore di guardare nel guardaroba e di mettere insieme una scatola di abiti vintage da rivendere al rigattiere all’angolo in previsione del pagamento dell’IMU: e se il mio prezioso costume fosse andato con il versamento della prima rata?  Nel caso sarò costretto a seguire i consigli di Elsa: sobrietà, costume ascellare, abbronzatura da muratore che fa tanto CGIL e ci toglie dai c… la Susanna. “Proprio vero: piove, pardon… estate, governo ladro!”.

Related links: Esclusivo! Dal diario segreto di Mario Monti: come Cavour alla guerra di Crimea  e sui giorni della… merla…

Featured image estate 2012: un duo misterioso e mascherato vigila sulla città…. Collage. Fonte Ansia-News per Rosebud.

5 Comments on Esclusivo! Dal diario segreto di Mario Monti (2): tutti al mare a mostrar le chiappe chiare e… “Estate, governo ladro!”.

  1. Si scherza, naturalmente. E nulla di che… di tanto in tanto però dobbiamo pubblicare qualcosa causa le necessità degli aggregatori. Buone vacanze.

  2. Beh, Rina, credo che gli aggregatori si divertiranno, e non poco, leggendo il diario segreto di Mario Monti!!! Complimenti, hai una verve satiric-ironica da far impallidire Zelig e Maurizio Crozza!

  3. Effettivamente, cara Danila, come sparo cazzate io non le spara nessuno. Il fatto è che ai tempi dell’università non poco ha influito sulla mia.. uhm… formazione la lettura del settimanale Cuore di Michele Serra. Anche se già quando ero molto più piccola leggevo i libri di notizie di Amurri e Verde e quindi mi divertivo a scrivere simili notizie adattate al paese… e ai personaggi che avevo intorno. Dovrei avere ancora da qualche parte quei… lavori. Questo per chiarire che il mandante non è Serra… il mandante di tutte le cazzate che scrivo sono sempre io e per certi versi ne faccio motivo d’orgoglio.

    ‘zzo vorrei soffrire anche io di sindrome del basso profilo come gli ospiti del dottor Vespa ma non mi riesce. Non mi riesce! Sigh!

  4. Non augurarti mai una cosa simile! Basso profilo? Ma che dici! Rosebud non sarebbe quel che è, apprezzato e stimato giornalismo online, senza la grinta della sua direttrice!
    E se la scuola di Michele Serra e di Amurri e Verde ti hanno formato così bene, un hip hip hurra a loro e a te!

  5. Be’ grazie troppo buona. Ma smettiamola che altrimenti sembriamo Santoro il giorno della chiusura di Servizio Pubblico…. prima della puntura…. della Tarantola.

1 Trackback / Pingback

  1. Esclusivo – Dal diario segreto di Mario Monti (3): “Mario oder Tod!” e sul volo dell’uccello Paguro…. | Rosebud – Critica, scrittura, giornalismo online

Comments are closed.