Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Pensiero laterale 2: il paziente

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

di Rina Brundu. Le disse che non gli era riuscito di trovare un prete che potesse sposarli. La verità era che se l’era trovata in casa dal giorno e alla notte e quel primo mattino si era svegliato dal suo sonno profondo che non si sentiva affatto bene: gli mancava qualcosa!

Unico indizio: l’uomo in questione è una rarità: non mente mai!

 ___________

Nota: questo è un enigma di pensiero laterale che ho creato io. Quindi inutile cercarlo nell’web per trovare la soluzione. Non è troppo difficile ed è dedicato a Danila Oppio e a Daniela Manca che hanno promesso che la “prossima volta” avrebbero avuto la meglio. E dato che ogni promessa è debito…. qui siamo. Interverrò solo quando vedrò la soluzione postata. Una soluzione perfetta che spieghi il tutto da un punto di vista logico. Altrimenti…. Altrimenti, occorrerà attendere Settembre per svelare l’inghippo. Buon gioco! E per chi non sapesse di cosa stiamo parlando il link è aqui

Featured image, l’isola dei morti, terza versione, di Arnold Böcklin (1827-1901).

Advertisements

11 Comments on Pensiero laterale 2: il paziente

  1. daniela manca // 23 June 2012 at 08:46 //

    ora ci penso (ci provo) nel fine settimana; intanto complimenti per la scelta del quadro, a Danila dico: forza paris!

  2. Siamo ai saluti? A me il tuo giochino ha ricordato il “Paradosso del mentitore “di Epimenide da Creta: “Tutti i cretesi sono bugiardi”.
    Se fosse vera, allora la frase non sarebbe veramente falsa (la verità della proposizione non invalida la falsità espressa nel contenuto della proposizione).
    Se invece la proposizione fosse falsa, allora il contenuto si capovolgerebbe (è come se dicesse “Questa frase è vera”) quando abbiamo appena affermato il contrario.
    Ma se uno solo dei cretesi non fosse bugiardo, allora tutto il paradosso verrebbe negato e invalidato.
    Mi ricorda anche, però la famosa freddura all’inglese(visto che sei in Irlanda:
    Un vampiro invita un suo collega al bar. Quest’ultimo ordina una menta con ghiaccio. Il barista lo guarda perplesso e allora l’altro ordina un bicchiere di sangue gruppo A rH negativo. Al ché il barista esclama: “Buon sangue… NON mente!”
    E buona estate. Anche se non ci ho preso, vi ho fatto sorridere.
    Salvo

  3. Non siamo ancora ai saluti, dobbiamo pubblicare qualche cosa…
    Salvo il pensiero laterale (o almeno la derivaizione che io amo) si occupa di logica… la logica è sempre vera. Spiegabile. Dunque la proposizione è tutta vera come già scritto.

    Vedo invece che Daniela si sta prendendo il tempo per pensare. Ottimo.
    Temo però che la soluzione sarà per settembre:)
    Ma è facile, facilissima… da autrice di gialli ad enigma dovrei essere più cattiva….

  4. Sai Rina, il pensiero laterale inventato da te, può portare ad una soluzione che solo tu conosci. Ma, pur allineandomi con Daniela nel prender tempo, e non con Salvo in quanto tu hai scritto che il soggetto non mente mai. Solo un piccolo studio:
    L’uomo ha detto che non gli è riuscito di trovare un prete che potesse sposarli. Ma non è detto che dovesse sposarsi lui, piuttosto una coppia, magari la figlia col fidanzato, che cercavano un prete per sposarsi tra loro. E qui mi fermo,perché ancora non ho capito cosa gli mancasse la mattina al risveglio e per quale motivo si sentisse male..forse non ci sentiva bene, non trovava l’apparecchio Amplifon che gli permettesse di migliorare l’udito?
    Ma questa è solo una battuta! Ciao

  5. Se possso permettermi un consiglio: il pensiero laterale ama la logica e la logica ama il ragionare semplice ovvero privato di inutili elucubrazioni. Altro aiuto… lo status quo che io ho descritto è tale perché matter-of-fact cioè è così perché è così non perché astruse situazioni lo determinano… Ecco io seguirei questa logica. Come dire con un esempio? Io mi scotto perché il ferro è caldo non perché un raggio alieno sparato da Supermen intercetta la mia mano mentre passeggio per strada… Mi pare chiaro, no?

    ps l’enigma in questione l’ho inventato io ma quando vedrai la soluzione ti accorgerai che è perfettamente in linea con le regole del pensiero laterale, anzi, per certi versi, è migliore di dati classici. Insomma non si tratta di mia opinione… ma di fatti, che sarò in grado di dimostrare perfettamente. E tu concorderai che io non ho mai mentito… proprio come il signore di cui sopra.

  6. Aggungo che se quanto tu dici fosse vero “Sai Rina, il pensiero laterale inventato da te, può portare ad una soluzione che solo tu conosci. ” non sarebbe pensiero laterale… sarebbe un racconto. Ciò che io ho proposto è uno status-quo che conoscono tutti. Anzi… ti do un ulteriore consiglio: tu lo conosci senz’altro meglio di me. Per una ragione molto precisa.

  7. E vabbé, mi hai dato l’imbeccata! Si tratta di Adamo, Lei, Eva, gli è stata posta di fianco da un momento all’altro. Il prete per sposarli non c’era certo, poiché erano i primi abitatori della Terra, e a lui cosa mancava, il mattino dopo? La famosa costola!!! grazie Rina, mi ci voleva la lavata di capo, per arrivarci!

  8. Brava Danila! In realtà avevo giocato due volte anche col titolo. Il signore in questione era “paziente” sia rispetto ai casini che gli metteva su questa sua lei… sia rispetto all’essere stato sotto i bisturi del suo Dio che lo aveva operato ad una… costola appunto!

    Bene, bene…. l’anno prossimo però sarò meno tenera…. ormai hai capito il modus ragionandi:). Ciao!! Baci.

  9. Grazie Rina! Stavolta ci sono arrivata al secondo tiro! La prossima spero di tirare al centro! Un abbraccio formato Paradiso! Buone vacanze anche se vedo che stai lavorando ancora e sodo!

  10. Siamo però in dirittura d’arrivo. Ciao.

  11. daniela manca // 25 June 2012 at 08:41 //

    sono arrivata tardi, complimenti vivissimi Danila, io stavo seguendo una pista diversa, ma nel fine settimana mi occupo d’altro e mi disintossico da computer e televisione, a presto.

1 Trackback / Pingback

  1. Pensiero laterale 3: lamento di giornalista morente | Rosebud – Critica, scrittura, giornalismo online

Comments are closed.