Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 9. Breaking News

Trappolone Servizio Pubblico: scontro Pier Luigi Bersani – Marco Travaglio, ubi maior minor cessat?

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo. (Karl Kraus)

di Rina Brundu. Omnia munda mundis, omnia sozza sozzis” ha tuonato Marco Travaglio all’indirizzo di Pier Luigi Bersani nel corso del programma online “Servizio Pubblico” di Michele Santoro. “Tutto è puro per i puri…”… e se lo ha scritto San Paolo (almeno la prima parte della locuzione!) e lo ha ribadito il giornalista de Il Fatto sarà senz’altro vero. Un modo come un altro per iniziare questo pezzo facendo notare come la trasmissione di Santoro risulti sempre ad un tempo interessante e provocatoria. Interessante quando il giovedì sera si propone davvero quale polo di diversa-attenzione rispetto agli incommentabili polpettoni offerti da mamma RAI e da Mediaset, provocatoria quando si mostra, come al suo solito, alla stregua di un supponente faro moralistico nel mare decadente e tempestoso di inizio secolo.

L’ultima puntata titolava “Un leader politico” e nelle (ottime) intenzioni avrebbe dovuto discutere la protesta in Val di Susa, i primi cento giorni di governo tecnico, il ruolo dei partiti nel prossimo futuro e le problematiche poste al sistema democratico dalla continuata mancanza di una leadership credibile. Ospiti di Santoro erano il segretario del PD Pier Luigi Bersani, Maurizio Landini, leader della Fiom-Cgil, l’economista Irene Tinagli (che nel corso del dibattito ha preso un incredibile abbaglio confondendo i redditi con la ricchezza e i patrimoni degli italiani), il costituzionalista Michele Ainis et, dulcis in fundo, il filosofo Stefano Bonaga che la filosofia va sempre bene e a suo modo fa figo.

Dicevo delle intenzioni di discussione che erano senz’altro buone, ma tra il dire e il fare – com’è ben noto – c’è di mezzo il mare. Nello specifico, tra il “dire” nei programmi di Santoro e l’uscirne indenni c’è sempre di mezzo un sostanziale trappolone dialettico nel quale, in questa occasione, è suo malgrado caduto l’incauto leader del Partito Democratico. A servirgli l’antipasto è stato infatti Alberto Perino, leader No Tav, il quale si è carrambicamente presentato davanti a Ruotolo con la mano ingessata, fresca vittima (immagino) degli scontri con le forze dell’ordine. Perino, alla maniera dell’operaio sardo che si era rotto gli attributi con Castelli, ha prima “spiegato” a Bersani che cos’è la “democrazia” (Ma – mi domando io – che cappero lo hanno invitato a fare Bonaga con tutto questo gramscismo-didattico-di-ritorno in giro?), poi gli ha fatto notare che non conosceva il “progetto” di cui stava parlando e lo ha infine apostrofato con un “Signor Bersani, guardi che non funziona così, non è dicendo che tornano le Brigate Rosse che si risolve il problema….”.

Il piatto forte invece glielo ha naturalmente portato sul tavolo San Paolo- Travaglio, quando, nel suo settimanale sermone puntellato di “supercazzole”, ha sottolineato come la TAV non fosse solo un treno ma una linea ferroviaria appaltata alla CMC di Ravenna, cooperativa rossa nota alle cronache giudiziarie per i rapporti con Primo Greganti…. Apriti cielo! “Non si azzardi, Travaglio, a mettere in dubbio la mia onestà” ha attaccato il segretario del PD dimenticando d’incanto l’approccio tutto sommato costruttivo ed impegnato (finanche filosofico: sarà stata la vicinanza di Bonaga?) tenuto fino a quel momento. E a nulla è servito che il Marco nazionale si sprecasse per fargli notare di non averlo mai fatto….

Sarà mica che: “Ubi maior, minor cessat!”?

Nell’immagine, Pier Luigi Bersani segretario del Partito Democratico.
Advertisements

1 Comment on Trappolone Servizio Pubblico: scontro Pier Luigi Bersani – Marco Travaglio, ubi maior minor cessat?

  1. Grazie a Politica Oggi e a Liquida che ha dato grande visibilità a questo pezzo come si evince anche dalla seconda foto linkata alla pagina di Travaglio. E grazie a tutti coloro che lo hanno letto. E continuano a farlo.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Trappolone Servizio Pubblico: scontro Pier Luigi Bersani – Marco Travaglio, ubi maior minor cessat?
  2. Rosebud 2011-2012: gli articoli più letti. Curiosità e numeri. | Rosebud - Giornalismo online

Comments are closed.