Advertisements
PAIN IS TEMPORARY PRIDE IS FOREVER. Rosebud, Dublin (EIRE) – Year 8. Breaking News

Diario di un addio e… abiura

Uno stupido che cammina va più lontano di dieci intellettuali seduti (Jacques Séguéla)

Sulla chiusura del Primo Ciclo di Terza Pagina World e di  Giallografia

Sei anni fa, quando decisi di iniziare l’esperimento Terza Pagina World lo feci per una sola ragione: perché lo sentivo! Ricordo ancora chiara l’urgenza di partire con quel sito-web che avrebbe trattato di scrittura e di letturatura senza che la sua autrice sapesse nulla né dell’una né dell’altra. E con la stessa identica incoscienza mi affrettai a costruire un Manifesto Net, ovvero il manifesto letterario di quel movimento letterario virtuale che, a mio modo di vedere, si andava costituendo sotto i nostri occhi. E così è stato. In quei primi anni di esperienza-online fiorivano i siti dedicati e fioriva un entusiasmo notevole per le possibilità strabilianti che offriva la scrittura elettronica.

Nel tempo sono stati centinaia gli spiriti più o meno noti, più o meno impegnati, più o meno capaci che ho-abbiamo incontrato tra le pagine di Terza Pagina e di Giallografia, la rubrica gialla. Da tutti, tutti quanti ho imparato qualcosa. Poche, pochissime, contabili su due dita al più sono state le esperienze negative. E di questo sono grata. Così come sono grata ai tanti che, nelle ultime settimane, quando la salute non ha tenuto al meglio, mi sono stati vicini. Sempre.

Ciò nonostante, tutte le cose che iniziano devono avere una fine. Ma non è solo questo. Di vero c’è che i tempi, anche digitali, sono cambiati. Non è più il momento di siti come Terza Pagina o Giallografia. Il mondo di oggi è dominato dai blog, dal giornalismo online e dagli aggregatori di notizie. Nel bene e nel male. E anche a queste necessità tecniche bisogna adattarsi. Soprattutto però bisogna adattarsi a ciò che comanda l’anima. E l’anima in questo  momento comanda che bisogna fermarsi con queste attività-culturali-online onde percorrere un’altra strada. In particolare quella della scrittura tout-court, dell’editoria di qualità, del giornalismo online.

Per questi motivi, senza mettere altro tempo in mezzo, Terza Pagina World e Giallografia comunicano che:

– L’attività dei siti termina qui, con questo numero 72 per Terza Pagina World e 60 per Giallografia. Questo non significa che non potranno riprendere in un tempo futuro, magari presto. Tuttavia, potrebbe anche significare che nelle prossime settimane, o nei prossimi mesi tutti gli articoli verranno cancellati (chi volesse far cancellare il suo fin da subito può farlo inviando una semplice richiesta a Terza Pagina) e anche gli URL (ovvero gli indirizzi internet) spariranno.
– PREMIO GENNARGENTU – Si avvisano tutti gli autori che avevano inteso partecipare alla Seconda Edizione del Premio che la scadenza viene prolungata fino al 31.12.2011. In altre parole, onde permettere alle altre attività di andare avanti, la seconda edizione del premio avrà durata biennale. Tutti gli iscritti verranno contattati personalmente e potranno decidere se rimanere tali o optare per altra soluzione.
– L’INDIZIO NASCOSTO – La quinta edizione (2011) del concorso viene cancellata. Il mitico Indizio si prende dunque una pausa. Tuttavia, i risultati del concorso 2010 verranno comunicati nel prossimo futuro sul sito giornalistico Rosebud onde assicurare una maggiore diffusione e visibilità dei risultati.
– La pagina Facebook di TERZA PAGINA EDIZIONI è stata pure cancellata, non esistendo il tempo per un corretto managing della stessa a causa anche della crescita esponenziale degli Amici (con cui ci scusiamo). Inoltre, il nuovo sito della casa editrice permette già di operare meglio anche rispetto all’interazione con i lettori.

Ma allora è la fine?
Au contraire, tutto riparte. L’augurio è che sia su altro livello, che vada oltre il dilettantesco, facendo tesoro di quanto imparato e di quanto insegnato dai tantissimi che ci hanno seguito in questi anni. Nonché facendo il miglior uso dei consigli dati dai più saggi tra loro. Interessando i maestri della scrittura, della letteratura e non solo. In Sardegna, in Italia e non solo.

Molte delle tradizionali attività di critica e recensione testi verranno portate avanti sul sito Rosebud, dedicato al Giornalismo Online, sul quale compariranno regolarmente finanche articoli di aggiornamento delle diverse attività. Chi volesse ricevere queste notizie in tempo-reale può semplicemente iscriversi a Rosebud.

Rina Brundu
15/01/2011

Advertisements

Chiudiamo Wikipedia. Non si lucra scaltramente sull’impegno di intelletto!

1 Comment on Diario di un addio e… abiura

  1. Si parlava della bellezza di quelle tante opere pubblicate!:) Ciao.

    Like

1 Trackback / Pingback

  1. Notizie e Cronaca : Diario di un addio e… abiura

Comments are closed.

%d bloggers like this: